Progettazione siti web: le fasi teoriche e pratiche (e 5 esempi creativi)

Progettazione siti web: le fasi teoriche e pratiche

Gratuitamente

Rimani sempre aggiornato e impara ogni giorno!

Anche tu vuoi imparare a muoverti meglio sul mondo del web, marketing e design? Iscriviti e riceverai contenuti esclusivi.

La progettazione siti web è un elemento cruciale per guidare i click dei tuoi utenti trasformandoli prima in potenziali clienti e poi in affezionati sostenitori del tuo progetto. Come si fa a creare qualcosa di perfetto? Il mondo del marketing si è occupato spesso di come dare vita a portali internet capaci di portare risultati nella vita reale, aumentando le vendite e generando conversioni utili al tuo business. Oggi disponiamo di uno schema preciso da seguire che ti permetterà sicuramente di creare solide basi di partenza.

Ciò nonostante, internet è un mondo in continua evoluzione ed è proprio la sua dinamicità a rendere difficile l’identificazione di regole ferree per dare vita a progetti web efficaci al 100%. Ciò che rimane imprevedibile sarà sempre e comunque il genio umano: se il web designer a cui ti sei affidato riuscirà a creare un’esperienza utente unica e immersiva non avrai difficoltà a conquistare le prime pagine di Google e ad aumentare traffico e utenti sul tuo portale.

Proprio per questo motivo, nell’articolo vedremo le fasi teoriche e pratiche canoniche utilizzate da tutti marketer del mondo. Sul finale però lasceremo un po’ di spazio per cinque esempi creativi che hanno catturato la mia attenzione e quella di milioni di utenti in tutto il mondo. Se vuoi saltare la parte noiosa e arrivare subito alle idee geniali clicca qui.

Fasi teoriche della progettazione siti web secondo il mondo del marketing

Se vogliamo attenerci al più canonico di modelli di marketing potremmo identificare 10 fasi tra attività pratiche e pianificazioni teoriche, per progettare un sito internet efficace.

  1. Strategia iniziale e analisi SWOT
  2. Applicazione della strategia alla progettazione del sito web
  3. Ideazione della UX e del design
  4. Strutturazione SEO
  5. Sviluppo pratico del sito internet
  6. Inserimento dei contenuti
  7. Test, Debug e pubblicazione del sito web
  8. Marketing e promozione
  9. Manutenzione e gestione del portale web
  10. Statistiche e analytics

Vediamole insieme un po’ più nel dettaglio.

progettazione di un sito internet

Strategia iniziale e SWOT

Come abbiamo visto tutto parte da una riunione iniziale. In questo primo incontro è importante dettagliare le qualità dell’azienda facendo un’analisi SWOT, ovvero indicando punti di forza e debolezza. Quando avrai stabilito ed contestualizzato il posizionamento della tua impresa rispetto ai competitor del settore, potrai anche identificare traguardi realistici.

Se il tuo scopo fosse quello di vendere un prodotto potresti stabilire l’obiettivo di ottenere dal sito web un ricavo pari al 50% di quello del negozio fisico per il primo anno. Raggiungere parità di ricavi dopo due anni e passare a una soluzione “digital first” al terzo anno. Per ogni obiettivo raggiungibile dal tuo sito web stabilisci touchpoint a breve, medio e lungo termine. Anche se la scelta dei KPI potrebbe sembrarti arbitraria, vedrai che nel giro di poco tempo riuscirai a correggerli ed aggiustarli.

Applicazione alla progettazione del sito web

Qui dovrai indicare tutti gli aspetti più tecnici per lo sviluppo del tuo portale internet. Dal nome del dominio, all’hosting, al CMS, ai contenuti. Si tratta ovviamente di un documento di bozza, che deve fornire solamente un’idea generale di quello che sarà il tuo sito web e di come gli utenti lo navigheranno. Questa fase sarà utile anche per aiutare chi si occuperà nella pratica di dare vita al tuo portale. In questo modo avrà sempre sottomano un documento con le linee guida necessarie a mantenere una forma e una comunicazione coerenti tra loro.

Ideazione della UX e del design

È sicuramente una delle fasi più difficili e delicate. Creare una user experience capace di trasportare l’utente verso l’azione necessaria al tuo business è un’attività che solo un professionista preparato può fare in modo adeguato. Se il tuo obiettivo è quello di vendere di prodotti, probabilmente avrai bisogno di funzionalità piuttosto precise: filtri e categorie per permettere e agevolare la ricerca, descrizioni tecniche e recensioni degli utenti, FAQ per rispondere alle varie domande, pulsanti evidenti e colorati, form per quantità e modalità di spedizione, sistemi di pagamento integrati e tanto altro. L’utente deve riuscire a passare da una funzionalità all’altra senza nemmeno accorgersene.

Strutturazione SEO

Dopo l’utente, è arrivato il momento di pensare anche alla navigazione che faranno i crawler di Google per comprendere la tassonomia e gli argomenti del tuo sito web. Cerca di mantenere una struttura semplice e precisa, facile da scandagliare e categorizzare. Ricordati anche di inserire meta tag adeguati e impostare correttamente link e immagini. La visibilità sui motori di ricerca è un fattore essenziale a prescindere dai tuoi obiettivi di business.

Sviluppo pratico del sito Internet

Sei giunto al momento di passare dalla progettazione allo sviluppo pratico del tuo sito web. Se sei riuscito a fare tutto questo in autonomia complimenti, ma per assicurarti di avere un prodotto finale efficace e a prova di errori potrebbe essere necessario rivolgerti a un consulente esterno. Tutte le funzionalità devono ovviamente essere perfette e non restituire errori grossolani agli utenti. Per questo motivo poi è prevista anche una fase di test e debug.

progettare un sito web

Inserimento dei contenuti

Ora che il tuo sito Internet è strutturato, devi passare all’inserimento dei contenuti che avevi progettato nella fase iniziale. Ovviamente qualcosa l’avrai già messa sul tuo portale, ma adesso è venuto il momento di inserire il grosso dei tuoi contenuti. Scegli immagini belle da vedere e descrittive, inserisci schede prodotto complete e dettagliate, aggiungi articoli per rispondere alle domande più gettonate e per dare consigli sull’utilizzo dei tuoi prodotti o servizi. Questa fase in realtà si ripeterà più volte nel corso del tempo, così da avere un sito sempre aggiornato.

Test, debug e messa online

Dopo tanta fatica è arrivato il momento di mettere online il tuo sito web e verificare se il tuo progetto non contiene errori. I primi mesi, infatti, presentano spesso piccole difficoltà tecniche, a volte per distrazioni a volte per errori in fase di progettazione. Quindi prima di iniziare a promuoverlo e spammarlo sui tuoi canali social, è bene considerare un periodo di testing e debugging.

Pensiamo sempre al caso che tu stia vendendo prodotti tramite un e-commerce. Immagina l’utente che ha trovato ciò che fa al caso suo, lo ha aggiunto al carrello e ha inserito tutti i dati per la spedizione ma quando clicca per scegliere il suo metodo di pagamento preferito si trova davanti una pagina di errore. Non permettere che ciò accada, prenditi tempo e assicurati di avere un sito web perfettamente funzionale.

Marketing e promozione

Se il tuo sito non presenta errori e ha superato la fase di test può iniziare ad occuparti del web marketing. Si tratta di un aspetto un po’ a sé stante rispetto al progettare un sito, però come abbiamo visto è qualcosa che devi aver definito già in precedenza. Ad esempio, se hai deciso di puntare tutto sul posizionamento organico, per fare digital marketing in modo corretto adesso devi acquisire backlink e creare contenuti correlati. Se invece per il tuo business devi seguire le tendenze, darai maggiore spazio le condivisioni social, perciò, avrai già da prima dei pulsanti interni al tuo sito web che consentiranno agli utenti di diffondere i tuoi contenuti. Insomma, in base agli obiettivi di business per cui hai realizzato il sito web probabilmente in fase di progettazione avrai già identificato le strategie di web marketing più adatte. È arrivato il momento di metterle in pratica.

Manutenzione e gestione del portale web

Si tratta di una fase piuttosto sottovalutata da tutti perché, inutile girarci intorno, è noiosa. Eseguire manutenzioni periodiche e verifiche cicliche del tuo sito web ti permetterà di mantenere un portale sicuro e performante. La frequenza con cui effettuare queste operazioni dovresti averla già stabilita all’interno della tua strategia iniziale quindi non avrai nessuna difficoltà a metterle in pratica. Se non sei l’unico a occuparsi del portale, assicurati anche di fare formazione al tuo personale, in questo modo non correrai il rischio che commettano errori grossolani compromettendo il duro lavoro fatto.

Statistiche e analytics

La fase più importante di tutte: osservare le statistiche, gli insights e le web analytics. Il mondo del marketing è fatto di dati e numeri, sono essenziali per comprendere l’efficacia reale del tuo progetto. Tutto ciò è qualcosa che stona spesso alle orecchie di chi gestisce un’impresa: avrà sicuramente una percezione avanzata dei comportamenti dei suoi clienti, ma gli utenti che navigano un sito web sono solo in minima parte consumatori, la maggioranza sono ancora prospect. Ciò significa che bisogna capire quali sono le tecniche che riescono a trasformare un potenziale cliente in un acquirente fidelizzato. Affidarti sempre le statistiche e ai dati perché con l’intuizione non si va, quasi mai, da nessuna parte.

5 progetti web veramente creativi

5 idee creative per progettare un sito web

..perché con l’intuizione non si va, quasi mai, da nessuna parte.

Vorrei partire da quest’ultima frase per dire che non è assolutamente vera: la creatività e il genio umano sono insostituibili e possono scardinare completamente ogni scaletta creata in funzione di dati e statistiche. L’unica cosa certa però è che il genio umano si manifesta una volta su 1 milione, per questo motivo è più funzionale affidarsi al marketing nella maggior parte dei casi. Ciò nonostante, vorrei comunque mostrarti cinque siti web progettati in un modo veramente creativo che riescono ad attirare l’attenzione degli utenti coinvolgendoli in qualcosa di unico.

The Bear and His Scarf – Un portale della casa editrice Club Bruges dedicato a una storia illustrata pubblicata da loro.

LongShot – Il sito di un’agenzia che si occupa di film, musica e arte, caratterizzato da una UX incredibile e originale.

Idole by Lancôme – Un sito internet del noto marchio di profumi, che usa lo storytelling per promuovere il prodotto (venduto poi da un portale separato).

Nomadic Tribe – Premiato come sito dell’anno agli Awwwards (concorso per i migliori website) è un portale che ti convince subito a fare la conversione: scaricare l’app dell’azienda.

Skyline Films – L’azienda si occupa di cinema ed è chiaro fin dai primi secondi dopo l’apertura del portale, ma la vera UX nasce aprendo il sito da smartphone. Provare per credere!

LinkedIn
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Full Stack Designer

Nasco con la passione per il Design e il web, fin da molto piccolo questo mondo mi ha sempre incuriosito sviluppando una professione che amo e che voglio condividere.

Gratuitamente

Rimani sempre aggiornato e impara ogni giorno!

Anche tu vuoi imparare a muoverti meglio sul mondo del web, marketing e design? Iscriviti e riceverai contenuti esclusivi.

Articoli correlati

Rimani sempre aggiornato

Impara ogni giorno!

Riceverai via email nuovi articoli e informazioni per lanciare o migliorare la tua attività online in modo completamente gratuito!