7 passaggi per guadagnare con il marketing di affiliazione su Pinterest nel 2021

Gratuitamente

Rimani sempre aggiornato e impara ogni giorno!

Anche tu vuoi imparare a muoverti meglio sul mondo del web, marketing e design? Iscriviti e riceverai contenuti esclusivi.

L’“affiliate marketing”, o “marketing d’affiliazione”, è un accordo commerciale tra un “advertiser” (una azienda che intende vendere un proprio servizio o prodotto) e un “affiliato” (persona che promuove tale servizio o prodotto).

Il compito dell’affiliato è quello di portare più visitatori possibili davanti alle “vetrine” dell’advertiser, usando ogni canale disponibile online, anche avvalendosi di strategie SEO o di Email Marketing (DEM). L’obiettivo è quello di generare delle azioni da parte dell’utente o delle vendite (in questo caso specifico definite “conversioni”).

Pinterest gode di un sacco di traffico di utenti che concludono spesso acquisti e ricercano prodotti, rappresenta quindi il luogo perfetto per il marketing d’affiliazione.

Tuttavia, il marketing di affiliazione di Pinterest è un po’ particolare. (Tanto per cominciare molte persone non si sono rese conto che Pinterest effettivamente consente l’utilizzo di link di affiliazione.)

Non è passato molto tempo da quando non era possibile utilizzare tali link su Pinterest a causa dei loro termini d’utilizzo della piattaforma, ma ora tutto è cambiato. Hanno ricominciato a consentire i link d’affiliazione diretta.

Tuttavia, ci sono alcune linee guida che devi seguire quando usi Pinterest per pubblicare link d’affiliazione.

Quindi, se stai cercando di guadagnare con il marketing di affiliazione su Pinterest, continua assolutamente a leggere questo post!

Cos’è Pinterest, esattamente?

marketing di affiliazione su Pinterest

Sebbene Pinterest venga spesso confuso con i social media, è solo leggermente social.

Le persone a volte usano la messaggistica, raramente lasciano commenti e se hai un account apposito, vedrai occasionalmente persone usare la funzione “provato questo” sul tuo pin.

Le uniche funzionalità social che vengono sfruttate abbastanza sembrano essere le bacheche di gruppo.

Quindi, se non è un social, che cos’è esattamente Pinterest?

Semplice: Pinterest è un motore di ricerca visivo.

Come le immagini di Google (ma molto meglio), Pinterest crea una piattaforma basata sulla ricerca con immagini e grafiche di alta qualità.

Offre anche un modo per seguire solo i contenuti più rilevanti. Quindi, se hai un influencer che ti piacerebbe seguire, ma non tutti i suoi contenuti fanno per te, puoi saltare ciò che non ti piace e seguire solo le bacheche più interessanti per te.

Pinterest ha cercato di implementare più funzionalità social, ma quelle funzionalità sono lente a prendere piede con un pubblico che è più interessato allo shopping e al consumo di contenuti che all’interazione con altri utenti Pinterest.

La maggior parte del coinvolgimento degli utenti avviene fuori dalla piattaforma sotto forma di commenti sul blog e follow da altre piattaforme social.

Marketing di affiliazione su Pinterest: come funziona?

Passiamo alla parte importante: come funziona il marketing di affiliazione su Pinterest?

Per farla breve: crei un account Pinterest, lo ottimizzi per la tua nicchia, applichi i programmi di affiliazione e crei pin con link di affiliazione.

Ci vorrà del tempo prima di iniziare a guadagnare qualcosa ma non mollare, la costanza è molto importante.

Tecnicamente, non hai nemmeno bisogno di un sito per fare soldi su Pinterest. Ma se vuoi seriamente mettere in piedi un’attività e guadagnare in modo consistente, allora ne hai bisogno.

E se non vuoi che i tuoi account vengano segnalati, devi dedicare un po’ di tempo a fare qualche ricerca prima di iniziare a pubblicare link di affiliazione ovunque. Io ne ho già fatte alcune per te: tutto ciò che devi fare è controllare i termini specifici del programma, di cui parleremo tra poco.

La mia prima esperienza con il marketing di affiliazione su Pinterest

La mia prima esperienza con l’utilizzo di Pinterest per il marketing di affiliazione non è stata eccezionale. Ma onestamente non avevo grosse aspettative.

Non ho creato post sul blog e ho usato molti pin con link di affiliazione diretta. 

Ho speso un po’ del mio tempo per trovare prodotti da promuovere e creare grafiche un minimo accattivanti, quindi ho pubblicati su Pinterest inserendo un link di affiliazione.

E poi… ho aspettato. Indovina cosa ho ottenuto per questo? 34$.

Per l’esattezza circa 6,80$ all’ora.

Certo, era solo un esperimento per vedere se potevo ottenere qualche risultato usando solo Pinterest per il marketing di affiliazione (avevo poi solo circa 250 follower. Ho sicuramente visto persone farlo funzionare meglio di me con la stessa tattica.)

Come fare soldi su Pinterest

Ora, immagina come potrebbe essere il tuo personale marketing di affiliazione se davvero ti impegnassi.

Se dedichi tempo alla crescita del tuo account, alla creazione di contenuti di qualità e all’indirizzamento del traffico verso un sito web, otterrai molto di più.

Sfortunatamente, la quantità di tempo che trascorri sulla piattaforma non si traduce necessariamente in maggiori entrate. Trascorro molto meno tempo su Pinterest rispetto a qualche anno fa e guadagno molto di più, anche solo con il marketing di affiliazione.

Devi prendere in considerazione un altro paio di cose, vale a dire la strategia e la qualità dei tuoi contenuti. Avrai anche bisogno di un buon programma di affiliazione.

Ecco alcuni che consiglio:

La maggior parte di questi offre programmi che ti consentono di pubblicare link di affiliazione su Pinterest. Tuttavia, ogni rete ha programmi diversi con linee guida diverse. Pochissimi vietano i link di affiliazione su Pinterest, ma oramai può accadere di tutto.

Conosci le tue linee guida

Prima di fare qualsiasi cosa su Pinterest, sappi che esistono linee guida per il marketing di affiliazione provenienti da tre individui differenti: Pinterest, il tuo programma di affiliazione e la Federal Trade Commission.

Termini del tuo programma di affiliazione

Vedo così tanti “esperti” online dire alle persone che possono semplicemente creare un account Pinterest e iniziare a pubblicare link di affiliazione ovunque per guadagnare.

Io dico che ciò non solo non funziona, ma potenzialmente potrebbero anche bandire il tuo account affiliato (ce l’ho con te, Amazon).

Fortunatamente, la maggior parte dei termini dei programmi sono piuttosto semplici. I programmi di affiliazione come Amazon hanno termini incoerenti e un po’ contorti, ma la maggior parte degli altri programmi sono lineari.

Personalmente consiglio reti come Shareasale, Rakuten, JVZoo e FlexOffers. Le uniche limitazioni specificate dalla maggior parte dei programmi sono in genere relative agli annunci (come l’impossibilità di fare offerte per determinate parole chiave). Penso di aver fatto parte di un solo programma su Shareasale che limitava la promozione a determinati canali social.

I link di affiliazione Amazon su Pinterest

Volevo andare avanti e includere questo pezzo poiché c’è molto di interessante da dire sul programma di affiliazione di Amazon.

Anche se uso molto Amazon, ho un problema con il modo in cui gestiscono le cose. Fanno cambiamenti con maggiore frequenza rispetto alla maggior parte degli altri programmi di affiliazione che ho utilizzato, e di solito sono cambiamenti piuttosto rilevanti.

E non farci caso se non capisci completamente i loro termini. Non sei solo, anche Amazon non è sicuro al 100% su come utilizzare i link di affiliazione e comunque rispettare i propri termini.

C’è molta confusione su cose come la possibilità o meno di utilizzare i link di affiliazione di Amazon su Pinterest. Al momento negli USA, Pinterest non è un “canale di social media approvato”. Non sembra essere lo stesso per Amazon UE, che appare un po’ più flessibile del programma statunitense.

Tuttavia, in realtà non tengono un elenco di quali piattaforme puoi utilizzare per promuovere i loro prodotti. Se vuoi seguire al 100% le regole, tutto ciò che non è specificatamente elencato come canale accettato non può essere utilizzato fino a quando non lo approva ufficialmente Amazon, il che esclude molti canali.

Allora, qual è la tua migliore opzione?

Contatta Amazon e spera di ottenere una risposta diretta. Perché se ti danno la risposta sbagliata, sei comunque soggetto alla chiusura o alla sospensione del tuo account (alla quale puoi sempre appellarti, ma ti farà perdere molto tempo).

Le linee guida di Pinterest

Pinterest non consente cose come Pretty Links che ti consentono di abbreviare o nascondere i tuoi link di affiliazione, che le persone spesso usano per eludere i filtri anti-spam. Dovrebbe essere palese ai lettori dove direziona il tuo link.

Disapprovano i siti “fatti per gli annunci”, ovvero i siti dedicati esclusivamente alla vendita e preferiscono contenuti freschi e interessanti per i lettori. 

In generale, cerca di seguire le loro linee guida pubblicitarie . Queste sono un po’ più strutturate rispetto alle linee guida della community, ma creare contenuti con gli annunci in mente non è una brutta cosa.

Soprattutto se hai intenzione di fare pubblicità, ti farà risparmiare un sacco di tempo se puoi scegliere uno qualsiasi dei tuoi pin da promuovere.

Per ulteriori informazioni, consulta le linee guida di Pinterest qui .

Le Linee guida sulla divulgazione della Federal Trade Commission

La FTC è molto chiara su ciò che può essere considerata una divulgazione corretta, senza lasciare adito a dubbi.

Vedo molti post su Pinterest che utilizzano cose come #aff o #afflink, che non costituiscono un esempio di divulgazione corretta. La maggior parte del tuo pubblico probabilmente non ha esperienza con cose come la creazione di contenuti e il marketing di affiliazione, quindi è probabile che non abbiano idea di che cosa significhi.

Le principali linee guida per i social media (inclusi i pin su Pinterest):

  • Rivela la tua relazione con tag come #sponsorizzato, #promozione o #annuncio. Anche definirti un “ambasciatore” non è una mossa corretta, dal momento che ciò non permette alle persone di sapere che ricevi compensi.
  • Qualsiasi contenuto a cui si collega deve rivelare correttamente la tua relazione, che si tratti di marketing di affiliazione, marketing di rete o un post sponsorizzato.
  • I lettori non dovrebbero dover cercare queste informazioni. Dovrebbe essere chiaramente visualizzato nella parte superiore del contenuto. Sui social non deve essere necessariamente all’inizio, ma non può nemmeno rimanere nascosto al punto tale da dover cliccare su “leggi di più”/“espandi contenuto”. Quindi, se il tuo contenuto viene accorciato (come su Facebook, Instagram e Pinterest) dovresti includerlo all’inizio.

Questi sono i punti principali di cui devi essere a conoscenza sui social media, ma prenditi qualche minuto per rivedere le linee guida complete qui. Ci occupiamo principalmente di due sezioni: “che dire del marketing di affiliazione o di rete?” e divulgazione dell’approvazione .

Se i termini del tuo programma di affiliazione richiedono che tu faccia qualcosa che sia in conflitto con le linee guida, l’ultima parola spetta alla FTC. La maggior parte dei programmi è abbastanza diligente nel seguire e rispettare le linee guida FTC.

Se vedi qualcosa che sembra andare contro le regole, contatta il gestore del tuo programma di affiliazione

Fai ricerche sulla piattaforma

Ricerche su Pinterest

Una grande domanda a cui devi rispondere: “Pinterest è il posto giusto per te?”

Sebbene Pinterest sia cresciuto di popolarità nel corso degli anni, ci sono contenuti che hanno grande successo e altri che non riescono proprio a catturare l’attenzione del pubblico.

Scopri quali nicchie danno maggiori risultati su Pinterest

Gli argomenti che ho visto riscuotere maggiore successo sono:

  • Salute e fitness
  • Benessere
  • Artigianato/fai da te
  • Cibo e bevande
  • Viaggi
  • Moda
  • Stile di vita
  • Interior design
  • Graphic design
  • Font
  • Arte
  • Citazioni
  • Spiritualità
  • Praticamente qualsiasi nicchia che sia davvero orientata al visual/design

Ho creato alcuni account da zero e niente funziona come gli argomenti di cui sopra. Ho provato anche marketing, affari, attività all’aperto e altre nicchie correlate. Vanno benissimo, ma non così bene come quelli che ho elencato prima.

Se non vedi la tua nicchia, ciò non significa che non sia adatta a Pinterest. Questi sono solo argomenti che ho personalmente osservato.

Fai la tua ricerca! Guarda quanti pin sono disponibili per un determinato argomento. Valuta anche il livello di qualità. Se ci sono molti pin di bassa qualità e solo poche ricerche correlate, significa che il tuo argomento è ancora in crescita. Anche se potrebbe valere la pena provare, non perdere troppo tempo cercando di farlo diventare popolare.

Scopri cosa sta cercando il tuo pubblico

Come Google, Pinterest è incentrato sulla ricerca.

Quindi è fondamentale che tu abbia familiarità con il tuo pubblico di destinazione e sappia esattamente cosa stanno cercando!

Puoi iniziare con alcune idee generali per le parole chiave scrivendo qualche parola iniziale e vedendo che cosa ti restituisce lo strumento di ricerca come completamento.

E se vuoi ancora più idee, vai avanti e fai clic su Cerca e assicurati che il filtro sia impostato su “Tutti i Pin”.

Come vedrai, ci sono tantissimi risultati che ti daranno un’idea di ciò che il tuo pubblico sta cercando. Prova a cercare qualcosa di veramente ampio, come  per esempio delle ricette. Verrà fuori di tutto, dagli ingredienti al tuo tipo di dieta.

Infine, puoi utilizzare il filtro a destra della barra di ricerca per filtrare per Persone, Bacheche e Video se sei alla ricerca di ispirazione per contenuti. Dai un’occhiata alle schede con le prestazioni migliori e fai molta attenzione a come appaiono i pin, che tipo di titoli e descrizioni usano, cercando sempre molte parole chiave ripetute.

Scoprirai che le bacheche mostrate qui non sono necessariamente sempre quelle con il maggior numero di follower o delle aziende più grandi, ma quelle più pertinenti alla tua ricerca.

Ottimizza il tuo profilo e i tuoi contenuti Pinterest

L’ottimizzazione del profilo Pinterest è una parte fondamentale per assicurarti che il tuo profilo sia impostato per essere classificato.

Ecco alcune cose di cui dovrai occuparti prima di fare qualsiasi altra cosa. Avere un profilo ottimizzato ti farà risparmiare molto tempo nel dover sistemare le cose in seguito.

Assicurati che i Rich Pin siano abilitati

Se hai rivendicato correttamente il tuo sito web e i metadati sui tuoi post sono corretti, i tuoi pin dovrebbero apparire come “rich pin“.

Questi erano separati dalla formattazione: i rich pin venivano visualizzati in grassetto e avevano la capacità di mostrare le ricette dove normalmente si trovava la descrizione del pin. (Come questo).

Ora, i pin hanno anche pulsanti diversi. Puoi distinguere i rich pin dai pulsanti che appaiono sul pin: i rich pin presentano scritte tipo “leggi” mentre tutto il resto mostra solo la dicitura “visita”.

Se i tuoi pin non vengono visualizzati correttamente anche dopo aver convalidato il tuo sito, prova a far passare i tuoi pin attraverso il validatore. Se riporta un errore, potresti dover lavorare con il tuo host web o contattare Pinterest per ricevere supporto. (La maggior parte delle volte che mi sono imbattuto in alcune problematiche, era a causa di un loro problema interno).

Includi parole chiave sul tuo profilo

Su un nuovo profilo, generalmente, non dovresti vedere molti argomenti.

Io ti consiglio di includere al massimo tre parole chiave, mescolando altri argomenti che hai trovato nella barra in alto.

Fai attenzione ai nomi delle schede e alle descrizioni dei pin

È facile iniziare a fissare senza pensare una serie di contenuti che ritieni possano piacere al tuo pubblico.

Tuttavia, avere nomi e descrizioni delle bacheche pertinenti e ricchi di parole chiave è un must . Lo stesso vale per pin e repin. Assicurati che le tue descrizioni dei pin contengano parole chiave appropriate e rappresentino accuratamente i tuoi contenuti.

Per i repin, cerca descrizioni pertinenti e di alta qualità che siano in linea con le tue parole chiave e i tuoi contenuti. Se il contenuto è fantastico ma la descrizione del pin non è esattamente dove vuoi che sia, aggiornalo!

Organizza le tue bacheche

Sebbene la creazione di sezioni all’interno di una bacheca non influenzi il posizionamento dei tuoi contenuti, può certamente aiutare gli utenti di Pinterest a navigare nelle tue bacheche, soprattutto se hai una bacheca con un argomento ampio.

Le sezioni sono particolarmente utili se gestisci bacheche di gruppo.

Non cancellare le tue bacheche

Se eri su Pinterest da un po’ e vuoi ricominciare ad usarlo, non eliminare le bacheche! Perderai tutti i follower e qualsiasi accesso a quel contenuto.

Invece di eliminarle o renderle segrete, archivia le tue bacheche. Questo ti assicura di conservare i follower, che possono ancora accedervi se hanno salvato l’URL. Oltre a questo, risultano nascoste dal tuo profilo e dai risultati di ricerca, quindi non avrai nessun ingombro sul tuo profilo.

Crea un pubblico

Ora è il momento di costruire il tuo pubblico.

La parte migliore del marketing di affiliazione Pinterest:

È molto più facile far crescere il tuo pubblico su Pinterest che sulle piattaforme social. Anche senza pubblico, inizierai lentamente a guadagnare follower semplicemente appuntando contenuti che piacciono alle persone. (Non deve nemmeno essere tuo il contenuto).

Puoi anche aggiungere foto o commentare i pin, ma trovo che se hai molte altre cose su cui lavorare, il tuo tempo è meglio speso altrove.

Puoi anche “rubare” un pubblico

Uno dei modi migliori per iniziare su Pinterest con un nuovo account è partecipare alle bacheche di gruppo, anche se non hanno molti follower. In questo modo, avrai un pubblico senza doverlo costruire da zero.

Le bacheche condivise in gruppo, in generale, hanno sofferto in termini di qualità nel corso degli anni. Tuttavia se trovi le bacheche di gruppo giuste hai fatto bingo.

Fai attenzione a:

  • Il rapporto tra follower e pinner (sempre più follower)
  • Quanto è rilevante il contenuto
  • Le parole chiave scelte. Assicurati che la bacheca sia molto pertinente
  • La qualità degli altri pinner nella lista della bacheca del gruppo
  • Che si tratti di invito aperto o meno (le bacheche ad invito aperto tendono a contenere spam)
  • Le linee guida sulla qualità dei contenuti

Mostra i tuoi Pin a un pubblico esteso

Puoi anche invitare le persone a collaborare con te una volta che hai più follower. (È improbabile che molti pinner accettino a meno che non ci sia qualcosa di loro interesse, come più follower.)

Ciò farà sì che la tua bacheca venga visualizzata sul loro profilo, mettendola di fronte a ancora più persone.

È probabile che anche le aziende ripropongano i tuoi contenuti, anche se non hai molti follower. Se hai un post sul blog o una recensione che li menziona, condividilo con loro! Invia loro un’email o menzionali in un messaggio su Pinterest.

Ma non confondere Pinterest con i social media

Pinterest è un motore di ricerca con alcune funzionalità social, non una piattaforma di social media, come suggerirebbero alcune persone.

Trarrai vantaggio dallo spendere la maggior parte del tuo tempo nella creazione di grafici visivamente accattivanti e nell’ottimizzazione dei tuoi post per la ricerca. Sebbene possa essere utile per i nuovi account interagire con altri utenti, non è necessario. Il tuo tempo che dedichi a cercare di impegnarti ha molto più valore in altre aree (come la SEO!).

La maggior parte dei commenti che ricevo sui pin sono spam o non danno alcun contributo. Stai sprecando il tuo tempo se ti impegni a commentare o a mettere in atto il piano del “follow/unfollow” che vedo su tante altre piattaforme social (come Instagram per esempio).

Utilizza le bacheche di gruppo e contatta le persone tramite l’email indicata su di esse! Ma ricorda: le funzionalità social di Pinterest hanno ancora molta strada da fare prima che valgano davvero il tuo tempo.

Crea contenuti di affiliazione di alta qualità

Se chiedi ai blogger come fare marketing di affiliazione su Pinterest, otterrai risposte piuttosto contrastanti.

Alcuni ti assicureranno che non dovresti mai, in nessuna circostanza, utilizzare Pinterest per condividere un link di affiliazione diretto.

Personalmente sono completamente d’accordo: uso i link di affiliazione diretta su Pinterest abbastanza frequentemente.

Ma fornisco un mix di contenuti. La maggior parte del mio contenuto è di tipo informativo con alcuni pin di ispirazione/visivi qua e là. Ho pochissime schede che includono principalmente pin con link di affiliazione. E anche su quelle schede, ho impiegato un po’ del mio tempo alla creazione di pin di affiliazione visivamente accattivanti.

Ecco il mio consiglio per creare pin di qualità con link di affiliazione.

Crea un sito web

Alla fine, hai bisogno di un sito web.

Anche se puoi fare soldi usando i link di affiliazione senza un sito web, è meglio averne uno nel caso succeda qualcosa al tuo account Pinterest.

Pinterest favorisce i creatori di contenuti che condividono frequentemente nuovi contenuti. Amano vedere nuovi post dal tuo blog, soprattutto se non sono progettati solo per vendere.

Come con la maggior parte delle altre piattaforme, ti consigliamo di creare contenuti di alta qualità che offrano una sorta di valore aggiunto ai tuoi lettori.

Se devo sintetizzare i concetti chiave, ricorda queste tre cose:

Ispirazione: ispira i tuoi lettori e dai loro idee.

Fornisci suggerimenti pratici: non limitarti a dire a qualcuno che deve fare qualcosa. Mostra come!

Insegna loro qualcosa di nuovo: le persone non dimenticheranno presto se mostri loro qualcosa che assolutamente non sapevano prima.

Qualunque cosa tu faccia, assicurati che se ne vadano dalla tua pagina con qualcosa in mano.

Sono iscritto solo a una manciata di email list e leggo ancora ognuna di esse perché mi hanno mostrato sempre qualcosa che reputo essere davvero interessante. Per di più, alcune email mi hanno permesso di conoscere qualche nuovo strumento (non deve essere sempre complicato trovarne uno!).

Mostra loro solo i prodotti che conosci e ami. Questo potrebbe essere un po’ complicato con alcune nicchie, ma so che se lanciassi un elenco di 50 strumenti che uso in un post non vedrei alcuna vendita di affiliazione.

Avrai anche bisogno di un sito web se vuoi diventare un affiliato Amazon. Amazon non contempla Pinterest all’interno dell’elenco dei canali social approvati e da quanto mi è stato indicato da alcuni suoi rappresentanti, non consente Pinterest.

In generale, il marketing di affiliazione di Pinterest è più facile con un sito.

Non vuoi un sito web? Allora usa le Landing Pages

In fondo non tutti noi possiamo permetterci subito un sito web. Ma, come minimo, procurati un software che ti permetta di creare landing page. Le pagine di destinazione non vengono mai sprecate: troverai un uso per loro anche quando avvierai il tuo sito!

In questo momento, sto cercando di usare GroovePages. Sono noti per il loro generatore di funnel gratuito , ma hanno veramente tante funzionalità in lavorazione. Offrono anche alcuni bei modelli di landing page con cui iniziare.

Quindi, se non puoi permetterti nulla di costoso in questo momento e sei costretto ad aspettare prima di poter investire in qualcosa, prova GrooveFunnels. Offrono anche una versione a pagamento del loro software, quindi una volta che hai guadagnato abbastanza per giustificare il costo, puoi sempre passare a quest’ultima che trovo molto utile.

Rimani al passo con le tendenze

Rimani sul pezzo e stai al passo con le tendenze.

Come altre piattaforme, ti consiglio di creare contenuti pertinenti tutto l’anno. Ciò significa pubblicare contenuti in linea con le stagioni e le festività. Oppure, tieni il passo con gli eventi che si susseguono nell’arco degli anni e altre cose che potrebbero influenzare la tua attività (o l’attività del tuo pubblico).

Il posto migliore per stare al passo con le tendenzePinterest!

Pinterest 100 mostra 100 ricerche di tendenza ogni anno. Questo è un ottimo posto dove trovare idee per le categorie più performanti su Pinterest.

Google Trends è molto più ampio e puoi cercare per Paese, assicurandoti che sia pertinente per il tuo pubblico di destinazione.

Puoi anche cercare per periodo di tempo e farti un’idea della popolarità di un argomento nel corso di un periodo compreso tra un’ora e 10 anni. (In realtà, la prima data che ti consente di selezionare è il 1 gennaio 2004, quindi forse anche oltre questo limite per alcuni termini).

Usa immagini chiare e audaci

Una delle cose più importanti di cui hai bisogno per avere successo su Pinterest è la tua grafica.

Dovrai assicurarti che i tuoi pin includano immagini pertinenti e siano facili da leggere. Questo è particolarmente importante per l’app mobile, dove le immagini sono un po’ più piccole.

Vuoi inoltre essere sicuro che i tuoi pin siano visivamente apprezzati da un pubblico esteso? Puoi avere un’idea di ciò che piace agli utenti dei pin semplicemente cercando i pin che appaiono costantemente nel tuo feed e nella parte superiore del feed di ricerca.

Pinterest non mostra sempre gli stessi pin ma gli piace mostrarne molti, diversi e visivamente simili. A volte ciò è dovuto al modo in cui Pinterest visualizza le tue preferenze, altre volte è solo perché è ciò che è al momento più popolare su Pinterest.

Per avere un’idea più precisa di ciò che funziona, attieniti all’analisi dei feed di ricerca e degli annunci ricorrenti.

Includi contenuti e parole chiave chiari

Direttamente da Pinterest:

Assicurati di scegliere una pagina di destinazione che sembri una progressione naturale dal Pin al tuo sito.

Ad esempio, i Pin che presentano un prodotto dovrebbero collegarsi a una pagina in cui le persone possono acquistare quel prodotto. Se il tuo Pin presenta una realizzazione fai-da-te, dovrebbe collegarsi all’articolo sul tuo sito contenente le istruzioni complete.

Il modo più veloce per un’esperienza utente negativa è indirizzare i pinner verso una pagina inutile. È sconclusionato, fastidioso e del tutto sgradito.

Dovrai quindi cercare di essere molto chiaro su dove verranno indirizzati i lettori, che si tratti di contenuto informativo, una ricetta o una pagina di prodotto.

Se inizi a nascondere i link (in particolare i link di affiliazione, inclusi i reindirizzamenti) o farai altre cose che Pinterest considera spam, i tuoi contenuti verranno rapidamente contrassegnati.

Le descrizioni dei pin devono essere pertinenti, utili e includere precise parole chiave. Se sto cercando di ottenere pinner interessati al vino, non taggherò un post sul tè con #wine a meno che non sia in qualche modo incluso in quella pagina, tanto per fare un esempio.

Gli account che stipano solo molte parole chiave irrilevanti nei loro pin non potranno mai avere grande successo.

Pianifica la pubblicità

Gli annunci sono un po’ più restrittivi su ciò che è possibile pubblicare. Ad esempio, troverai molte normative sul tipo di contenuto a cui puoi collegarti, sui tipi di link che puoi pubblicizzare e persino su come sono progettati la tua pagina e i tuoi contenuti.

Ad esempio, l’utilizzo di link di affiliazione è in genere un divieto, ma puoi sicuramente collegarti a recensioni di prodotti o contenuti che insegnano ai lettori a fare qualcosa con uno strumento, che poi promuovi con link di affiliazione.

Inoltre, non consente landing page “create per gli annunci” o pagine progettate specificamente solo per vendere qualcosa.

Ad esempio, il tuo annuncio verrebbe probabilmente rifiutato se lasciassi cadere un link a una pagina SendOwl con un modulo d’ordine per il tuo ebook. Le pagine di destinazione richiedono informazioni aggiuntive, non solo un titolo e un modulo di pagamento o di acquisizione di email.

Progetta alcuni contenuti pensando agli annunci e sappi in anticipo cosa vuoi pubblicizzare.

Analisi: scopri cosa funziona (e perché)

Ci sono due elementi fondamentali per far funzionare Pinterest che molti blogger ignorano: assicurarsi che i tuoi contenuti Pinterest siano in linea con la tua strategia di marketing e capire perché le cose funzionano.

Ci sono stati molti casi in cui le persone vedono il loro traffico in aumento e decidono di rilassarsi, continuare a bloccare un sacco di cose e lasciare che il loro pianificatore faccia il lavoro.

Ma c’è un problema in tutto questo: non sai da dove viene il traffico.

Un mese o due dopo, il tuo traffico inizia a diminuire. E poiché non sapevi da dove venisse in primo luogo, non sai cosa fare adesso per risolverlo.

La cosa migliore che puoi fare è configurare Google Analytics per aiutarti a tenere traccia dei tuoi pin e registrarti per un account Tailwind gratuito, il quale fornisce analisi dettagliate di Pinterest.

Dai un’occhiata a questo post su come capire meglio il tuo traffico da Pinterest.

Metti il pilota automatico al tuo profilo Pinterest

Infine, se sei come molti blogger che sono nuovi o stanno ancora cercando di affermarsi, probabilmente stai cercando di fare tutto da solo.

Devi cercare di alleggerire il lavoro!

Tailwind rende super facile programmare un mese di pin e lasciarlo funzionare in automatico. Tutto quello che devi fare è caricare la grafica che desideri utilizzare, includere il link e la descrizione del pin, scegliere su quale bacheca vuoi postare… e sei a posto!

Tailwind mostra analisi dettagliate e consiglia i momenti migliori per pianificare i tuoi pin. Non dovrai mai chiederti quali sono i momenti giusti per postare di nuovo.

Una delle caratteristiche che apprezzo di più sono le funzionalità SmartLoop. SmartLoop si occupa di riciclaggio e valorizzazione dei contenuti, impedendo ai tuoi vecchi pin di rimanere indietro e attirando l’attenzione sui vecchi post del blog.

Naturalmente, vorrai comunque trascorrere un po’ di tempo su Pinterest, anche se è solo sul tuo telefono, per stare al passo con i pin popolari, ottenere idee per le grafiche e collaborare con altri pinner.

Clicca qui per iniziare la tua prova gratuita di Tailwind e vedere cosa ti sei perso finora!

Spero che questo post risponda ad alcune delle tue domande sul marketing di affiliazione di Pinterest e che sia stato in grado di chiarire vari dubbi su tale argomento.

LinkedIn
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Full Stack Designer

Nasco con la passione per il Design e il web, fin da molto piccolo questo mondo mi ha sempre incuriosito sviluppando una professione che amo e che voglio condividere.

Gratuitamente

Rimani sempre aggiornato e impara ogni giorno!

Anche tu vuoi imparare a muoverti meglio sul mondo del web, marketing e design? Iscriviti e riceverai contenuti esclusivi.

Articoli correlati