Come vendere su Amazon FBA? Da principianti ad esperti venditori in 8 passi + 1

Guida Amazon FBA

Hai mai sentito parlare del potente programma Fulfillment By Amazon? Stai cercando di guadagnare qualche soldo extra o di creare un’attività di eCommerce a tempo pieno? Allora sei nel posto giusto! Questa guida approfondita ti insegnerà tutto ciò che devi sapere dalla configurazione del tuo account da venditore fino alla creazione di un vero e proprio marchio su Amazon.

Amazon FBA è un servizio fornito da Amazon ai venditori che può aiutarli a costruire attività di rivendita di grande successo in modo estremamente rapido e funzionale.

Con questa formula Amazon si assume la responsabilità sul lavoro pesante come stoccaggio e logistica, il che significa che tutto ciò che il marchio deve fare è scegliere i prodotti e il mercato giusto per fare affari.

Certo, è un po’ più complesso di così ma alla fine, grazie ad Amazon FBA, sia un piccolo imprenditore, come una azienda, sono in grado di iniziare a vendere prodotti attraverso il più grande negozio online del mondo, senza dover investire enormi quantità di denaro in infrastrutture, scorte e personale.

Vediamo allora come iniziare!

Introduzione ad Amazon FBA

Introduzione ad Amazon FBA

Partiamo dall’inizio: che cos’è esattamente Amazon FBA?

In sostanza, FBA è l’acronimo di “Fulfillment By Amazon”. Questo significa che Amazon gestirà tutta la trafila dell’evasione degli ordini.

Con il programma FBA potrai quindi affidare tutti gli aspetti più complicati, costosi e soggetti a errori della tua attività ad Amazon stessa e potrai così concentrarti solo sulla scelta dei prodotti e sulla vendita.

Amazon gestirà sia lo stoccaggio che la consegna, il che significa che devi solo far spedire i prodotti direttamente dal fornitore, o grossista, ai magazzini di Amazon (chiamati “fulfillment centers”).

Il tuo prodotto comparirà quindi sullo store di Amazon e verrà, tramite esso, evaso.

In questo modo, puoi potenzialmente evadere centinaia di migliaia di ordini senza dover alzare un dito!

Ovviamente pagherai delle tasse e ci sono regole particolari che devi rispettare. Ma per il piccolo imprenditore tutto ciò è preferibile rispetto al dover ricevere grandi quantitativi di merce da gestire in piccoli magazzini caserecci. 

E apre opportunità pressoché infinite. 

I tuoi acquirenti, per esempio, possono anche trarre vantaggio dalla consegna Prime e poter ricevere i prodotti acquistati già il giorno seguente quello di pagamento.

Amazon Prime ha oltre 150 milioni di membri nel mondo e Il sito possiede anche il 49% del mercato dell’e-commerce negli Stati Uniti.

Se i tuoi prodotti compaiono su Amazon hanno molte più probabilità di avere successo, soprattutto perché i clienti sono diventati così abituati ad acquistare su questa piattaforma che oramai comprano in pochi secondi, con un solo clic.

E con Amazon che gestisce gran parte del lavoro i tuoi clienti riceveranno un servizio paragonabile ai marchi più illustri e conosciuti al mondo.

Se scegli i prodotti giusti, investi con saggezza e sai come scrivere un’ottima scheda prodotto… allora non puoi fallire!

E bene o male imparerai tutto questo leggendo questa guida completa.

Per iniziare: imposta un account venditore Amazon

Per iniziare: imposta un account venditore Amazon

Per avviare la tua attività su Amazon avrai bisogno di registrare un account in modo da poter iniziare a procurarti prodotti da vendere.

In questo capitolo imparerai come configurare il tuo account Amazon FBA e vedrai le tue opzioni.

Dovresti creare il tuo account prima di investire in qualsiasi azione.

Creazione del tuo account venditore

Il primo passo è andare su questa pagina e cliccare su “Registrati ora”. Da qui basta seguire pochi semplici passi guidati per effettuare una semplicissima registrazione alla piattaforma.

Creazione del tuo account venditore

Avrai una schermata di accesso, puoi utilizzare anche il tuo normale account amazon oppure crearne uno nuovo

Avrai quindi bisogno di inserire i dati richiesti per iniziare la tua attività

Segui tutte le indicazioni e completa la creazione del tuo account.

Creazione di inserzioni

Per iniziare, dovrai creare le tue inserzioni.

Questo è relativamente facile, fortunatamente.

Accedi alla home page e trova la tab dell’inventario, poi:

1. Fai clic su “Aggiungi un prodotto”

2. Vai su “Crea nuova offerta”

Qui è possibile selezionare la categoria di appartenenza del tuo prodotto mediante dei menu a tendina in successione.

3. Inserisci i dati del prodotto

Ci saranno molti campi da compilare ma alcuni sono facoltativi, l’importante è compilare tutti quelli contrassegnati da un asterisco rosso, quali:

  • Nome articolo (il nome del prodotto, come verrà visto dal cliente)
  • Marca
  • Codice prodotto (il numero UPC sul codice a barre)
  • Prezzo
  • Produttore

È possibile indicare anche le eventuali varianti del prodotto, come differenti taglie, misure, colori, ecc. Per l’ultima opzione, devi selezionare che vuoi che Amazon spedisca e fornisca il servizio clienti per i tuoi articoli.

4. Inserisci Immagini del Prodotto

Ricordo che più informazioni aggiungerete al prodotto e più semplice sarà venderlo, non dimenticate di utilizzare immagini di alta qualità.

5. Descrizione

Dovrai quindi scrivere una descrizione dettagliata del tuo prodotto, aggiungere parole chiave e altro ancora, tutto col fine di convincere i tuoi potenziali acquirenti ad andare fino in fondo e comprare da te il prodotto che sanno cercando.

6. Salva e condividi

Discuteremo come scegliere le migliori opzioni per tutte queste cose più avanti ma, per ora, tutto ciò che devi fare è cliccare su “Salva e condividi”.

Ovviamente, per vendere in modo efficace dovrai anche impostare un metodo di pagamento, l’indirizzo della tua attività e vari tipi di dettagli aggiuntivi. Ma questo è un processo meccanico e facile da capire mentre segui le istruzioni passo a passo.

Invio dello stock

Altolà! Non abbiamo ancora nemmeno scelto i nostri prodotti!

Anche se questo è vero, è utile eseguire il processo di configurazione ora, solo per farti capire con cosa avrai a che fare una volta che sarai pronto per partire.

Se hai scelto Amazon come metodo di evasione, verrai reindirizzato a una pagina intitolata “Invia / Rifornisci inventario”.

Inventario Amazon

Una volta arrivato a questo punto, dovrai fornire maggiori dettagli per il tuo articolo. Ciò include cose come le misure dell’articolo e il peso.

Ci sono anche alcuni requisiti chiave per tutti gli articoli che verranno inviati ad Amazon. Tutti devono essere etichettati con un’etichetta univoca per quell’articolo, con un ID di spedizione. Questo è un codice a barre interno che Amazon utilizzerà per tracciare e gestire tutto il suo inventario.

Puoi chiedere allo spedizioniere di gestirlo per te oppure puoi pagare Amazon per farlo per tuo conto. Usare uno spedizioniere è più economico, anche se di poco, e Amazon è più facile da usare!

Ora dovrai dire ad Amazon come verrà consegnato l’inventario. Puoi scegliere “Consegna pacchi piccoli” e “Corriere affiliato di Amazon”. Ciò significa che la fabbrica sarà in grado di inviare prodotti ad Amazon utilizzando un corriere approvato da Amazon stesso.

È una buona cosa assicurarsi che tutte le scatole che invii abbiano dimensioni e peso costanti, il che renderà facile il calcolo.

Dovrai pagare in anticipo la consegna in base al numero e alle proporzioni delle scatole che venderai. Amazon genererà per te un’etichetta prepagata sotto forma di PDF.

Lo passerai semplicemente allo spedizioniere e lo spedizioniere li attaccherà ai cartoni per consegnarli al corriere affinché subentri ad Amazon.

Lo spedizioniere è, ovviamente, l’azienda che porterà i tuoi prodotti dalla fabbrica, attraverso la dogana e nel paese desiderato. Dato che molti dei produttori con cui lavori avranno sede in Cina, avrai bisogno di uno spedizioniere e di un corriere all’altra estremità (di solito UPS) per portare il tuo prodotto ai magazzini di Amazon.

Dopo aver completato tutti questi passaggi, ti verrà mostrato il costo della spedizione. Basta fare clic su accetta (supponendo che lo fai) e puoi quindi procedere.

È tutto fatto.

A questo punto il tuo annuncio sarà attivo e le persone potranno iniziare a effettuare gli ordini… che emozione!

Come scegliere una nicchia di vendite e un prodotto

Come scegliere una nicchia di vendite e un prodotto

A questo punto, il prossimo passo importante è scegliere effettivamente i tuoi prodotti e decidere cosa vuoi vendere.

Ci sono molti fattori da considerare qui, ed è molto importante che tu prenda il tuo tempo: la decisione che prendi alla fine determinerà la traiettoria e il successo (o meno) della tua attività in futuro.

Quindi come scegli la tua nicchia e il tuo prodotto?

Trovare una nicchia redditizia

Il prodotto che vendi rientrerà tranquillamente in una delle tante categorie. Che si tratti di fitness, salute, denaro, moda, toelettatura, animali domestici, tecnologia o altro ancora.

Il settore che scegli dovrebbe essere la tua prima decisione, in quanto ti aiuterà a restringere i tipi di prodotti che venderai e anche a chi venderai.

Tieni presente che probabilmente puoi trovare di tutto, da articoli estremamente economici a articoli élite, indipendentemente dal settore che scegli.

Ad esempio, se scegli di vendere prodotti tecnologici, potresti vendere pennini e custodie per telefoni, oppure potresti vendere computer da performance elevate.

Non lasciare che questo sia un fattore che influenzi la tua decisione allora.

Il consiglio più comune è: vendi quello che conosci.

Se vuoi avere successo, scegli una nicchia per cui sai che riuscirai a diventare un esperto. 

Questo non solo ti consente di scegliere prodotti che puoi valutare da solo ma sarai anche in grado di riconoscerne il valore più a fondo.

Inoltre, se intendi fare marketing di contenuti e gestire account di social media, dovrai dedicare molto tempo a leggere e scrivere sull’argomento in cui hai investito. Se non sei affatto interessato a quell’argomento, allora questo dettaglio probabilmente emergerà e troverai molto più difficile diventare un leader di settore.

Infine, se hai già una piattaforma come un blog, una pagina Facebook o un canale YouTube, potrai sfruttarla per vendere prodotti indirizzati allo stesso pubblico.

Altre considerazioni da fare riguardano i dati demografici (chi acquista questi prodotti), se la categoria del prodotto soddisfi un bisogno o un desiderio e quanto sia attraente la nicchia in generale.

Scegliere i migliori tipi di prodotto

Una volta individuato il settore o la categoria di prodotti, la prossima cosa da considerare è il prodotto specifico che desideri vendere. Quindi, se sei appassionato di palestra e allenamenti, venderai manubri, macchine di resistenza, frullati proteici o qualcosa del genere.

Di nuovo, questo si riduce a molti degli stessi fattori di prima:

  • Ha senso vendere quel prodotto considerando i tuoi interessi e il pubblico che hai creato?
  • Il prodotto è veramente interessante, senza porsi su un mercato fin troppo saturo?
  • È qualcosa di cui le persone hanno davvero bisogno o qualcosa che desiderano? C’è una spinta emotiva dietro quel desiderio?

Considera il valore di un prodotto “consumabile” come un frullato proteico. Questi devono essere reintegrati, quindi se ai tuoi acquirenti piace ciò che offri, possono rappresentare una fonte di reddito costante e continua!

Nel prossimo capitolo esamineremo i singoli pro e contro di elementi specifici in termini di profitti. Ma per ora ti evidenzio alcune considerazioni utili da tenere a mente sul valore del prodotto.

Un prodotto molto più costoso richiederà un investimento maggiore e verrà venduto meno frequentemente, ma ti aiuterà a realizzare profitti maggiori in un lasso di tempo più breve (supponendo che venda). Gli articoli più grandi sono anche più costosi da spedire (dimensioni e valore non sono sempre correlati). 

In più gli articoli più costosi sono più difficili da sostituire.

D’altro canto, un prodotto meno costoso ti porterà ad avere una proposta di vendita molto più ampia.

Una buona regola pratica è iniziare con un prodotto meno costoso e procedere verso l’alto. Ciò ti consentirà di aumentare il tuo patrimonio totale da reinvestire e di acquisire esperienza laddove la posta in gioco è leggermente inferiore. Alla fine, avere una vasta gamma di prodotti di valore diverso renderà la tua attività più resiliente e ti consentirà di attirare tutti i tipi di clienti.

Anche fare un po’ di ricerche di mercato su Amazon è sempre una buona idea. Un ottimo strumento per i venditori di Amazon sono Jungle Scout e Sellics

Jungle Scout è migliore quando stai cercando uno strumento per far crescere la tua attività su Amazon o se hai appena iniziato e vuoi lanciare il tuo primo prodotto.

Sellics è un’opzione migliore per venditori Amazon più affermati. È uno strumento all-in-one che copre le funzionalità essenziali che ti consentono di automatizzare le tue campagne.

Ciò ti consentirà di eseguire una ricerca approfondita su Amazon per vedere le inserzioni presenti sul sito e quanto vendono al mese.

Ricordati il mio consiglio: pensa a ciò che si vende bene, ok, ma anche a ciò che useresti effettivamente e a ciò che puoi davvero conoscere e valutare come una cosa utile da possedere.

Come procurarsi i prodotti

Come procurarsi i prodotti per Amazon FBA

Finora abbiamo imparato ma per ora è stata tutta teoria. A questo punto, infatti, non abbiamo effettivamente ancora nulla da vendere.

Quindi ora dobbiamo trovare i prodotti che vogliamo proporre e affidarci ad Amazon per le spedizioni.

Ci sono molti posti in cui puoi trovare prodotti da rivendere e ovviamente hai la possibilità di rivolgerti direttamente ai produttori. Puoi anche scegliere di creare i tuoi prodotti e spedirli ad Amazon, ma di gran lunga la strategia più utile ed efficiente per te sarà quella di utilizzare Alibaba.

Alibaba è per i grossisti quello che Amazon è per i venditori B2C. Vale a dire che fornisce un metodo semplice per connettere grossisti e rivenditori dandoci un elenco che possiamo utilizzare per sfogliare le numerose offerte attive al momento.

Qui puoi cercare praticamente qualsiasi prodotto e ti verrà presentata una selezione di offerte da diversi magazzini, prezzi diversi, con ordini minimi diversi. Puoi quindi scegliere facilmente quello più adatto alle tue esigenze e poi farlo spedire direttamente ai centri logistici di Amazon.

La buona notizia è che quasi tutte le aziende che elencano un prodotto qui saranno più che felici di consegnare ad Amazon. Questo perché per loro funziona allo stesso modo con Alibaba.

Molti di questi elenchi sono prodotti senza etichetta. Questo è fantastico perché significa che puoi effettivamente aggiungere il tuo marchio al prodotto. L’acquirente non saprà mai che è stata coinvolta una terza parte e che non hai fabbricato tu il prodotto.

La seconda opzione è SaleHoo.

Salehoo per amazon fba

SaleHoo è stato creato da un paio di proprietari di negozi di eCommerce che erano stufi della difficoltà di trovare ottimi fornitori e della facilità di cadere in una truffa.

È una delle più grandi directory all’ingrosso su Internet e una delle prime a offrire contatti all’ingrosso internazionali.

Sono un sito di elenchi di fornitori e indagano a fondo su ognuno di essi prima di aggiungerli al loro elenco.

I vantaggi di ciò includono:

  • Rischio inferiore: non rischierai di venire truffato dai fornitori
  • Ricerche più facili: filtra i risultati della ricerca in base alle specifiche esatte di cui hai bisogno
  • Ricerca più rapida: trova rapidamente le offerte di prodotti dei fornitori e i relativi contatti

Entrambe queste piattaforme sono utili a modo loro.

Qualunque cosa tu scelga, assicurati che i prodotti siano di alta qualità e che i venditori siano affidabili.

Come scegliere un prodotto da vendere

Ora sai esattamente il tipo di oggetto che stai cercando, hai solo bisogno di qualcuno che ti lasci vendere per suo conto.

Come accennato, Alibaba vende praticamente qualunque cosa il che significa che, indipendentemente da ciò che vuoi vendere, probabilmente troverai un grossista con cui lavorare. Se non riesci a trovarlo, puoi sempre metterti in contatto con uno dei produttori degli oggetti che intendi commerciare.

Questa è una pratica ampiamente utilizzata e sorprendentemente facile da attuare.

Ma prima di cimentarti nella scelta del tuo fornitore, devi prima assicurarti che esso soddisfi tutti i requisiti di Amazon e che sarai effettivamente in grado di realizzare un profitto anche per loro.

Per prima cosa, guarda il costo per unità dell’articolo. Questo è quanto pagherai per quel prodotto. Chiediti se puoi venderlo a un prezzo sufficientemente alto da realizzare un profitto alla luce di tutti i costi effettivi. Ricorda, dovrai pagare per:

  • Ordine all’ingrosso
  • Spedizioni
  • Vettore di Amazon
  • Commissioni di Amazon
  • Potenziali restituzioni
  • Packaging
  • Marketing

Per preventivare questi costi puoi utilizzare il calcolatore gratuito AMZSCout FBA.

Una regola pratica da ricordare è che normalmente addebiterai il doppio del costo per unità che paghi. Quindi, se acquisti scarpe che costano 20 dollari ad unità, normalmente li venderai a 40 dollari ad unità. Tieni a mente ciò che sta facendo la concorrenza, chiediti se il tuo prodotto vale il prezzo richiesto e se ci sono margini per ricavi validi o applicazione di eventuali sconti.

All’inizio cerca di essere prudente e inserisci pochi prodotti. 

Vedi come vanno e se guadagni inseriscine altri man mano. 

Acquista ogni volta pochi prodotti per poche referenza e mettili in vendita. In questo modo limiti i rischi di mancata vendita.

Packaging

Uno dei fattori più importanti da considerare ma che molte persone spesso dimenticano è il packaging. 

È assolutamente fondamentale che tu consideri come imballerai i tuoi articoli, non solo per assicurarti che arrivino a destinazione in sicurezza, ma anche per presentarli bene al cliente mantenendoli comunque convenienti a livello di prezzo.

Amazon non gestisce gli imballaggi per te e, in mancanza di imballaggio, non spedirà i tuoi prodotti. Alcune società su Alibaba accetteranno di imballare per te, ma è molto importante che tu lo specifichi prima di ordinare.

Inoltre, mentre alcune aziende potrebbero offrire di aggiungere un sacchetto di plastica, dovresti tenere presente che questo non sarà sempre sufficiente per garantire che i tuoi prodotti arrivino con una bella presentazione per l’acquirente. Questa è una delle tue poche opportunità per aumentare la consapevolezza del marchio, quindi non lasciartela sfuggire!

Creazione di imballaggi d’impatto

Se vuoi che i tuoi prodotti siano confezionati in modo attraente (piuttosto che presentati alla meno peggio), allora dovrai lavorare con un’azienda di confezionamenti e fornire loro i tuoi file.

Prima di iniziare, è importante riconoscere che ci sono alcuni standard di settore da seguire quando si tratta di imballaggi.

Per cominciare, i tuoi file dovrebbero essere salvati nel formato “.ai”, funzioneranno con la stragrande maggioranza delle stampanti. Quella “AI” sta per “Adobe Illustrator”, che è lo strumento che la maggior parte delle aziende utilizzerà per creare la propria grafica, anche se esistono alternative più economiche.

È anche importante ricordare quando si progetta la confezione che è necessario includere delle linee. Queste linee fungono da segnaposto, mostrando dove dovrai tagliare la grafica.

Di solito, verranno salvati come livello separato nel file in modo che possano essere rimossi prima della stampa finale, ma è importante utilizzarli come guida quando si considera il dimensionamento, l’orientamento, ecc.

Infine, devi pensare al tuo packaging in termini di branding e marketing. Uno dei compiti più importanti del tuo packaging è rendere il tuo articolo desiderabile in modo che le persone, appena lo vedano, soffermino lo sguardo. Quando qualcuno è lì lì per fare l’acquisto, una bella confezione può fare la differenza.

E, anche nel caso in cui non effettuino un acquisto, assicurati che il tuo marchio sia ben visibile in modo che possano ritrovare l’articolo dopo averci pensato un po’ su.

Codice a barre

Per vendere qualsiasi prodotto su Amazon è necessario investire in un codice a barre. 

Questo è vero sia che tu stia creando nuovi articoli, sia che stia rivendendo articoli da Alibaba.

Ad ogni modo, un codice a barre è fortunatamente relativamente facile da rimediare. Dovrai solo ordinarne uno da un sito come SnapUPC.

Questo codice a barre sarà lo stesso per ogni articolo venduto. 

Se lasci che il tuo produttore gestisca l’imballaggio, chiedigli di metterlo sul sacchetto di plastica o sulla scatola. Altrimenti, dovrai gestire tu la faccenda e aggiungerlo completando il tuo design.

Il marketing di Amazon per vendere più prodotti

Il marketing di Amazon per vendere più prodotti

Ora sai tutto ciò che devi sapere per iniziare a vendere tramite Amazon FBA. Ma iniziare a vendere ed avere un enorme successo sono due cose diverse.

Come dico spesso: potresti regalare oro gratis, ma senza il giusto marketing nessuno lo saprà e nessuno ne approfitterà!

Quindi come fai ad assicurarti che le persone sappiano che la tua attività esista?

Come si crea hype per il proprio prodotto?

La buona notizia è che esiste un modo per aiutare le persone a trovare i tuoi prodotti tramite Amazon. Ma se vuoi aumentare ancora le vendite, puoi anche provare a indirizzare le persone alla tua scheda da fonti esterne. Anche avere molte recensioni dei tuoi prodotti ti aiuterà.

Sfrutta la pubblicità a pagamento

Se sei un esperto di marketing su Internet, è ora di provare cosa vuol dire essere dall’altra parte dell’equazione di AdSense!

Paghi solo pochi centesimi per i clic, quindi puoi convertirli in potenziali vendite che possono farti guadagnare enormi profitti.

Impara come scrivere la tua pubblicità in modo tale da attirare solo le persone giuste per te e per i tuoi prodotti senza dover affrontare troppi sprechi di marketing, e considera l’utilizzo anche di alcune delle altre reti pubblicitarie pay per click.

Facebook è particolarmente utile in quanto ti consente di indirizzare gli acquirenti che si adattano alla tua tipologia di acquirente. Mentre Google ti consente di scegliere come target persone che hanno “intenzione di acquistare”, il che significa che sono interessate all’acquisto del prodotto che vendi in quel momento.

Attirando abbastanza traffico verso la tua scheda in questo modo, puoi aumentare le tue vendite, le tue recensioni e, in definitiva, la tua rilevabilità. Anche se il costo della pubblicità incide sulle tue vendite a breve termine, può aiutarti a guadagnare molto di più con le vendite a lungo termine.

Gestisci un blog

Uno dei modi migliori e più preziosi per promuovere i tuoi prodotti attraverso un canale esterno è attraverso un blog. Gestire un blog ti offre un percorso diretto verso un gran numero di spettatori coinvolti.

Ciò significa che sono persone che amano ciò che hai da dire e che hanno deciso di fidarsi della tua opinione e delle informazioni che condividi. Attraverso un blog (o in alternativa un account di social media), puoi eventualmente crescere fino a diventare un influencer. A questo punto, non hai solo un percorso diretto per il mercato, ma anche un gran numero di lead caldi che hanno molte più probabilità di acquistare da te.

Considera due scenari. In uno, stai navigando sul Web e vedi un annuncio per un prodotto di una marca sconosciuta. È qualcosa a cui sei interessato, ma di cui non hai estrema necessità magari perché possiedi già qualcosa di simile. Prendiamo come esempio che tu sia un pugile e che si tratta di un paio di guantoni da boxe.

Ora immagina il secondo scenario: sei seguace di lunga data di un fantastico pugile di fama internazionale che gestisce un canale YouTube.

Ha molte idee e suggerimenti fantastici e ha appena fondato un marchio con uno stile che ami. Poi annunciano che stanno vendendo questo splendido paio di guantoni da boxe, che hanno selezionato con cura e hanno fatto il massimo per renderli i migliori sul mercato, sfoggiando ovviamente il loro marchio.

Quale hai maggiori probabilità di acquistare? Ok, in questo caso non c’è proprio paragone.

Costruire un pubblico fedele richiede un’enorme quantità di tempo, impegno e sforzi. 

Ma in termini di differenza che può fare per le vendite, ne vale assolutamente la pena.

Crea hype!

Il passo successivo? Usa il tuo pubblico e il tuo mezzo (che sia un blog, un canale YouTube, un account Instagram o una newsletter), per iniziare a creare un po’ di hype.

Alcuni modi per farlo prevedono:

  • Un ottimo trailer o una pubblicità
  • La possibilità di effettuare un preorder (che potrebbe includere uno sconto, puoi utilizzare WooCommerce o uno strumento simile per configurarlo)
  • Una pagina di conto alla rovescia
  • Concorsi e omaggi

Se ti tieni in contatto con il tuo publico tramite newsletter, sfruttarle per aumentare l’hype sarà cosa semplice. In questo caso sarai certamente abituato a rivolgerti al tuo pubblico per offrire loro consigli e notizie che possono certamente essere di loro interesse. È fatta! A questo giro si parlerà della tua nuova attività su Amazon e magari di come loro possono usufruire di esclusivi vantaggi in quanto iscritti alla tua newsletter.

Se non lo hai ancora fatto ti consiglio di leggerti la mia guida alle newsletter e a Substack che ti farà capire esattamente di cosa sto parlando se non sei pratico dell’argomento. Scoprirai un enorme potenziale di guadagni in qualità di creatore di contenuti.

Creare hype in questo modo è oltretutto un metodo fantastico per generare interesse e aumentare in modo massiccio i tuoi ordini dal primo giorno (il che si traduce in una posizione più alta su Amazon e più vendite negli anni a venire). 

E non è tutto: accettando i preordini puoi effettivamente valutare l’interesse per il tuo prodotto e persino ottenere finanze per l’ordine iniziale.

Più opzioni

Hai ancora bisogno di ulteriore aiuto per convincere le persone a trovare i tuoi prodotti? Ci sono opzioni quasi illimitate per commercializzarli, specialmente con questo tipo di modello di business.

Ecco alcuni suggerimenti in più:

Fotografie e descrizioni dei prodotti

Fotografie e descrizioni dei prodotti

Spera che tu abbia seguito i consigli dei capitoli precedenti e abbia così scelto un prodotto fantastico. E si spera anche che ora lo stiate commercializzando bene in modo che un’enorme quantità di persone si affretti a effettuare ordini.

Ma mancano ancora diversi pezzi del puzzle. Ad esempio la scheda del tuo negozio!

Va benissimo avere il prodotto migliore e un ottimo mezzo per indirizzare le persone verso l’acquisto ma se l’inserzione non fa apparire il prodotto alla grande purtroppo non venderai molte unità!

Ecco come assicurarti di evitare quell’errore.

Descrizione

Innanzitutto, devi assicurarti che la descrizione del tuo prodotto sia corretta e adeguata.

Allora, cosa rende ottima la descrizione di un prodotto?

In primo luogo, questa dovrebbe essere concisa e diretta. Ricorda che le persone hanno fretta e rispetta il loro tempo. Quando qualcuno trova la tua scheda di prodotto, non ha tempo di leggere le cose scritte in piccolo e tutte le postille per scoprire cosa fa e cosa no o quali siano le caratteristiche principali.

Ecco quindi gli elementi da includere direttamente nel titolo:

  • Marchio
  • Nome del prodotto stesso
  • Eventuali caratteristiche distintive come colore, dimensione o utilizzo

Ad esempio, se vendi un ciuccio blu, il tuo titolo potrebbe essere simile a questo:

Ciuccio per bebè in silicone Deluxe – Senza BPA – Comodo per il bambino – Facile per i genitori – Set di 2 ciucci di Deluxe Baby Gear, Blu

Il tuo obiettivo per il titolo su Amazon dovrebbe essere duplice: inserire alcune delle parole chiave più rilevanti per il tuo prodotto e informare i potenziali clienti il più possibile sul tuo prodotto, prima ancora di arrivare alla pagina del prodotto.

Quindi, vai dritto al punto con una spiegazione molto chiara di cosa è il tuo prodotto e perché è superiore alla concorrenza (questo è importante!). 

La cosa peggiore che puoi fare è iniziare la tua descrizione con un sacco di emoticon e battutine: le persone penseranno che non si tratti di un prodotto e di un venditore serio ed affidabile e se ne andranno!

Un altro suggerimento è usare gli elenchi puntati. Questo è un modo eccellente per mostrare i dettagli chiave del prodotto al tuo pubblico oltre a ciò che lo rende eccezionale.

Cerca di usare un linguaggio emotivo ma anche funzionale, che aiuti a dipingere una immagine precisa del prodotto e a descrivere ciò che può fare per chi lo compra. Per farti venire idee valide pensa al motivo per cui le persone acquistano prodotti come il tuo e a cosa sperano di ottenere.

Insomma trova il tuo linguaggio di vendita e sfruttalo per vendere il sogno. 

Non sai come fare tutto questo? Allora assumi uno scrittore che può farlo per te!

Immagine del prodotto

Fotografare prodotti per amazon FBA
Foto di Mighty Vintage

Le immagini, forse più di ogni altra cosa, possono indurre un acquirente a fare clic sulla tua scheda o a continuare a scorrere.

Uno degli aspetti più importanti della scheda dello store è la fotografia. Questa è una delle prime cose che le persone vedranno e avrà un impatto emotivo molto più immediato della descrizione del prodotto.

Vista l’importanza di presentare i propri prodotti con belle foto che li rappresentino in modo chiaro, ti consiglio di capire come scattare fotografie straordinarie. Ecco Come fotografare i prodotti che ti faranno apparire come un vero professionista.

Ottimizzazione SEO per Amazon

Ottimizzazione SEO per Amazon

SEO sta per “Search Engine Optimization” e descrive il processo di ottimizzazione di un sito web o qualsiasi altra cosa per un determinato motore di ricerca. In altre parole, se hai un sito web o un blog e desideri massimizzare il numero di persone che potrebbero visitarlo, probabilmente utilizzerai tecniche di SEO per ottenere un posizionamento più alto per vari termini di ricerca su Google.

In questo modo, se hai un sito web che vende cappelli a Milano, ora sarai in grado di assicurarti che quando qualcuno cerca “cappelli Milano”, il tuo sito è uno di quelli che vengono visualizzati per primi.

Naturalmente, richiede molto tempo e impegno, ma questo è il concetto di base e può fornire un ROI eccellente visto che la maggior parte delle persone utilizza Google per trovare ciò che sta cercando in giro per la rete.

Ma Google non è l’unico motore di ricerca. Per esempio c’è anche Bing che viene utilizzato abbastanza e, in più, ci sono anche altri motori di ricerca integrati in servizi differenti. 

Basti dire che il secondo motore di ricerca più grande al mondo sia YouTube per capire di cosa stiamo parlando.

Un altro esempio di motore di ricerca è Amazon (probabilmente immaginavi che era qui che volevo andare a parare). 

Amazon è prima di tutto un negozio di eCommerce ma, con migliaia e migliaia di prodotti da vendere, ha bisogno di un sistema che le persone possano sfruttare per trovare quello che stanno cercando con facilità.

Per questo ha un motore di ricerca integrato che consente alle persone di trovare rapidamente tutto ciò che desiderano.

E come con Google, ci sono modi in cui il venditore esperto può ottimizzare quel motore di ricerca per garantire che i suoi prodotti vengano visualizzati per il maggior numero possibile di termini di ricerca. Ora vedremo alcuni di questi.

Parole chiave e frasi chiave

Quando utilizzi qualsiasi tipo di motore di ricerca per cercare un prodotto, tenderai a farlo digitando una parola o una frase particolare. Ad esempio, se utilizzi Google per cercare informazioni su come allevare un cane potresti digitare: “suggerimenti per proprietari di cani”. Su Amazon invece potresti avere bisogno di acquistare cappelli (per tornare all’esempio di prima), quindi potresti digitare “cappello” o “cappello con visiera” o “cappello da uomo” per esempio.

Questo è ciò che si intende per “parola chiave” o “frase chiave” ed è tramite queste che vuoi che vengano visualizzati i tuoi prodotti e la tua scheda venditore. 

Come si fa a farlo? Assicurandoti di avere frasi chiave incorporate nel tuo testo. Ciò significa aggiungere le parole giuste per assicurarti che il tuo testo corrisponda a ciò che le persone stanno cercando.

La parte difficile però è che devi farlo sapendo quali sono le frasi chiave e le parole chiave giuste, cioè quelle che le persone stanno effettivamente cercando. Inoltre le parole e le frasi adatte a questo scopo devono comparire con la giusta densità e cioè un numero di volte adeguato rispetto alla lunghezza complessiva del testo, non troppo poco ma nemmeno troppo. Se compaiono troppe poche volte l’algoritmo che esamina la pagina potrebbe pensare che non si parli con la giusta intensità dell’argomento, all’opposto potrebbe sembrare invece che si stia cercando di forzare il sistema per ottenere risultati maggiori a quelli che la pagina effettivamente merita.

Una strategia comune per molti imprenditori consiste nell’utilizzare la parola chiave nel titolo del prodotto stesso. Questo può essere un ottimo modo per arrivare rapidamente in cima alle SERP (pagine dei risultati del motore di ricerca), ma ancora qui deve stare attento affinché ciò non danneggi il tuo marchio e la tua reputazione.

Puoi sempre usare una combinazione, per esempio: “New Era – Cappelli Snapback” piuttosto che solo: “New Era” o: “cappelli Snapback”.

Molti dei migliori strumenti per le parole chiave, come SemRush, ti consentono di cercare i termini di ricerca più importanti su Amazon. In questo modo, puoi vedere esattamente ciò che le persone stanno cercando e quindi personalizzare la descrizione dei tuoi prodotti in modo che corrisponda.

Valutazioni e recensioni dei prodotti Amazon

La valutazione che ha il tuo prodotto è un altro punto importante che può avere un grande impatto sul tuo posizionamento. 

Assicurati che il tuo prodotto sia buono e che la tua descrizione sia chiara.

Un altro suggerimento importante è rispondere rapidamente alle recensioni negative. Se puoi dare una buona spiegazione e magari offrire un aiuto, i revisori potrebbero persino migliorare il loro punteggio. Naturalmente, le tue recensioni possono anche influenzare direttamente le vendite individuali in meglio o in peggio e spera che alcune recensioni negative non inducano i potenziali acquirenti a rivolgersi alla tua concorrenza.

Per offrire sempre un buon servizio valuta sempre i feedback ricevuti e parla con i tuoi produttori per risolvere eventuali problemi.

Questa in realtà è solo la punta dell’iceberg circa la SEO da applicare ad Amazon.

Assicurati di considerare diversi modi per classificarti più in alto e incorporali nella tua strategia SEO, dovresti scoprire che puoi aumentare notevolmente le tue vendite e profitti.

Se poi vuoi approfondire il discorso SEO e iniziare a mettere in pratica con successo tecniche moderne e funzionali ti consiglio la mia guida alla SEO come valido approfondimento. 

Scalare il mercato

Scalare il mercato

Ora che la tua attività funziona senza intoppi e gli ordini arrivano senza problemi, potresti iniziare a pensare a come portare avanti la tua attività. Come fai a scalare, crescere e diventare un gigante?

Crescita di base

Ovviamente, il modo più semplice per espandere un’attività di rivenditore è semplicemente continuare a reinvestire i tuoi soldi in maggiori scorte di prodotti e pubblicità.

All’inizio dovrai utilizzare i profitti di un ordine all’ingrosso per fare un ordine leggermente più grande la prossima volta, spendendo anche un po’ di più in pubblicità. Ogni volta che vendi l’intera scorta di prodotti, risparmia il tuo guadagno e poi reinvestilo.

Anche se questo può funzionare molto bene, alla fine dovrai diversificare creando un portafoglio di prodotti più ampio. Pochissime aziende si arricchiscono vendendo solo una cosa!

Ancora una volta è qui che avere un marchio può diventare estremamente utile.

Il discorso si riassume in poche semplici parole: “il potere del Brand”

Crea un marchio su Amazon

Quindi siamo arrivati al momento di creare un brand? Bene, creiamolo!

Se al momento vendi un singolo prodotto a persone che non sanno nulla della tua attività, non stai offrendo un incentivo per loro di essere entusiasti per un potenziale “secondo prodotto” da parte tua. D’altra parte, però, se riesci a creare un marchio attorno a ciò che vendi, improvvisamente le persone saranno molto più propense ad acquistare da te la prossima volta.

Puoi creare un marchio disegnando un logo e scegliendo un nome per la tua attività.

Da lì, puoi quindi includerlo su:

  • Packaging
  • I prodotti stessi (cerca un produttore senza etichetta)
  • Fatturazione

Ancora più importante, però, è creare un sito web, un blog, un canale YouTube, una presenza su Instagram… qualunque cosa insomma, meglio se tutto quanto!

In questo modo, puoi creare un pubblico, acquisire fiducia e coinvolgimento e quindi utilizzarlo per creare maggiore interesse per ciò che vendi.

È così che trasformi i tuoi prodotti in articoli “indispensabili” e generi entusiasmo per qualunque cosa tu faccia, prima ancora di sapere di cosa si tratta!

Con un esercito di fan fedeli, scoprirai che la tua crescita arriva MOLTO più velocemente.

Alternative ad Amazon FBA

Alternative ad Amazon FBA

Una cosa da considerare è che ci sono altre società di logistica in giro per la rete che forniranno tutti gli stessi servizi di Amazon FBA.

Amazon ha requisiti di spedizione piuttosto rigidi per le spedizioni in entrata ai suoi magazzini.

Definiscono le dimensioni e il peso della scatola, i requisiti di documentazione, il modo in cui i prodotti sono imballati nella scatola oltre al contenuto e alla posizione delle etichette della scatola.

Se le spedizioni in entrata non soddisfano le specifiche, l’intera spedizione potrà essere restituita a tue spese.

I requisiti per la trasmissione dei dati EDI e la creazione di etichette sono altrettanto dettagliati e ben documentati.

In generale, gli spedizionieri di grandi dimensioni hanno problemi trascurabili con i requisiti di Amazon, ma le PMI senza un procedimento dedicato e il personale IT possono avere anche serie difficoltà.

Se ti ritrovi invischiato in questi requisiti e non riesci a uscirne vivo, potrebbe essere il momento di cercare anche altre soluzioni.

FBM (adempimento da parte del commerciante)

Amazon ti offre la possibilità di essere un Amazon FBM (Fulfillment by Merchant) nella misura in cui non desideri essere un venditore di Amazon FBA.

In qualità di venditore FBM, gestisci l’imballaggio, la spedizione, lo stoccaggio, il servizio clienti e i resi dei tuoi prodotti, invece di pagare per il servizio Amazon FBA.

Quando essere un venditore FBM:

  • Piccole imprese
  • Prodotti esclusivi

I pro di essere un venditore FBM sono:

  • Controllo dell’inventario

I venditori hanno il controllo completo del loro inventario e non hanno bisogno di dividere il loro inventario tra il magazzino di Amazon e il proprio. Questo può aiutare durante i grandi giorni di vendite come il Black Friday o il Prime Day in quanto non hanno limiti a quanto possono vendere.

  • Meno commissioni Amazon

Essendo un venditore FBM, non devi pagare le spese di stoccaggio o di adempimento ad Amazon

  • Margini di profitto più elevati

Poiché non dovrai più pagare queste commissioni ad Amazon per i tuoi ordini è probabile che il tuo profitto per prodotto sarà leggermente superiore rispetto a se Amazon dovesse evadere gli ordini.

Tuttavia, come venditore FBM, probabilmente avrai meno vendite complessive.

Questo perché oltre la metà dei prodotti su Amazon sono prime e i clienti spesso preferiscono la spedizione gratuita in quanto la pagano con la loro quota di iscrizione principale.

  • Resi

A differenza dei venditori FBA che ricevono solo una scatola di articoli restituiti da Amazon, i venditori FBM possono abbinare i prodotti restituiti al cliente richiedente la restituzione, riducendo così il rischio di frode.

I contro di essere un venditore FBM, invece, sono:

  • Sconveniente

In qualità di venditore FBM, sei responsabile dell’imballaggio, della spedizione e della gestione dell’inventario. Mentre alcuni venditori potrebbero preferire avere questo controllo, questo potrebbe essere opprimente per i venditori ad alto volume poiché devi evadere gli ordini tempestivamente o Amazon ti penalizzerà (riducendo le tue possibilità di essere nella Buy Box).

  • Prezzo di vendita inferiore

Per essere competitivi con altri venditori che sono venditori FBA, spesso i venditori FBM dovranno abbassare il prezzo dei loro articoli per essere nella Buy Box.

Shopify

Shopify è la piattaforma di eCommerce più affidabile sul mercato. Milioni di imprenditori lo utilizzano per portare avanti la loro attività di eCommerce.

Ci sono molti vantaggi nel vendere su Amazon usando il tuo negozio eCommerce Shopify.

Prima di tutto, acquisirai un nuovo canale di distribuzione e avrai accesso a milioni di potenziali clienti. Ma non è tutto: l’aggiunta del canale di vendita Amazon al tuo account Shopify ti consente di sincronizzare i dettagli del prodotto, le varianti e le immagini per creare elenchi sul mercato senza inserire le informazioni manualmente.

Puoi anche gestire l’intero inventario per i tuoi negozi Shopify e Amazon in un unico posto, in modo da non vendere mai il tuo ultimo articolo a più acquirenti.

Tutto quello che devi fare è creare il tuo account Shopify.

E poi aggiungi il canale di vendita Amazon nel tuo negozio Shopify.

I commercianti di Amazon non hanno scuse per non provare Shopify e viceversa!

I Migliori strumenti e risorse di Amazon FBA

Riassumiamo in modo rapido e schematico tutti i migliori strumenti e risorse utili nella nostra impresa nel divenire esperti venditori su Amazon!

Alibaba

Alibaba.com è un sito in cui puoi trovare un’offerta pressoché infinita di grossisti di prodotti. Queste aziende ti venderanno articoli all’ingrosso con uno sconto.

SaleHoo

Una delle società di dropshipping più affidabili. Cerca oltre 8000 società all’ingrosso verificate per l’approvvigionamento di prodotti a basso costo. Accedi a oltre 1,6 milioni di prodotti. Progettato appositamente per Amazon FBA, eBay e Shopify.

UPS

Esistono innumerevoli corrieri che puoi utilizzare per portare i prodotti dagli spedizionieri ai magazzini di Amazon. Tuttavia, UPS è approvato da Amazon ed è un’opzione molto collaudata. Sono abituati a lavorare con Amazon, hanno un servizio molto snello ed efficiente e non fanno pagare troppo.

Calcolatrice gratuito di Amazon AMZSCout

Questo calcolatore gratuito può essere utilizzato per calcolare le tariffe che saranno associate a un determinato prodotto di Alibaba. Questo a sua volta può aiutarti a capire se realizzerai effettivamente un profitto!

SnapUPC

Questo è un sito dove puoi acquistare codici a barre. Ogni singolo articolo elencato su Amazon avrà bisogno di un codice a barre univoco. Se vendi articoli sulla scheda di qualcun altro non avrai bisogno di acquistarli. Ma per ogni altra situazione, è importante ottenere un codice a barre da qualche parte.

CamelCamelCamel

CamelCamelCamel è un sito web estremamente utile sia per il venditore Amazon che per i clienti. L’idea è semplice: con CCC sarai in grado di monitorare il prezzo di un prodotto per vederlo salire e scendere. Quello che potrebbe sorprendervi è apprendere che molti prezzi dei prodotti vengono calcolati in base all’apprendimento automatico e in realtà oscillano leggermente anche in un solo giorno.

Naturalmente, per gli acquirenti, questo ti consente di vedere quando un articolo è al suo prezzo più basso e di ricevere una notifica per procedere all’acquisto. Per i venditori, invece, è un’opzione utile per permettergli di rispondere alla concorrenza e per vedere cosa stanno facendo i mercati.

Keepa

Keepa è il maggior concorrente di CCC e offre un servizio molto simile. Tuttavia, ciò che lo rende diverso è che ti consentirà anche di visualizzare le cronologie dei prodotti. Ciò significa che puoi tenere traccia di come i prezzi sono cambiati nel tempo, osservando così l’aumento o la diminuzione generale di tali prezzi e prevedere le tendenze del mercato.

Google Trends

Google Trends ti consente di vedere come cambiano le tendenze di ricerca nel tempo, il che a sua volta può aiutarti a valutare lo spirito del tempo e vedere a cosa le persone sono interessate. Questo è molto utile per anticipare le mode e le tendenze emergenti che puoi utilizzare per guidare le tue decisioni di acquisto .

JungleSccout

Jungle Scout è uno strumento estremamente utile, che ti permetterà di fare una ricerca dei prodotti Amazon e vedere quali stanno vendendo meglio. Questo è molto utile in quanto ti consente di scegliere prodotti che le persone stanno effettivamente acquistando, garantendo quasi il tuo successo. Apporta modifiche, varia i prezzi e guadagna!

Shopify

Come ho accennato in precedenza, i venditori di Logistica di Amazon non hanno scuse per non provare Shopify e viceversa.

Ci sono tantissimi vantaggi usando il tuo negozio eCommerce Shopify. Shopify offre risorse di apprendimento gratuite che ti insegneranno tutto ciò che devi sapere per creare il tuo negozio di eCommerce di successo.

SemRush

SemRush è lo strumento SEO numero 1 scelto da grandi aziende come Philips, Forbes, PayPal. Questo strumento di ricerca per parole chiave ti consente di vedere cosa stanno cercando le persone per scopi SEO. Non solo: ti consente anche di cercare ciò che le persone stanno cercando su Amazon.

Conclusioni

Conclusioni su AMazon FBA

Avere grande successo su Amazon FBA potrebbe essere una cosa semplice che vien da sé come il sogno che si rincorre per anni senza mai raggiungerlo.

Sebbene mettere in piedi un sistema di vendite tramite Amazon FBA sia sicuramente qualcosa che chiunque può fare, è anche qualcosa che può risultare abbastanza complicato per certi aspetti.

Si spera che questa guida ti abbia mostrato a grandi linee tutto il processo con una chiarezza tale da farti sentire a tuo agio nel cimentarti in questa avventura e lanciare il tuo primo prodotto sullo Store più grande del mondo. Il tutto senza avvicinarti a un magazzino.

Se vuoi scoprire altri strumenti o business online ti consiglio di leggere la mia guida su come avviare un business online.

Se la guida ti è stata utile ricordati di condividerla!

Aryan Shirani

Hey sono Aryan e ho 26 anni! Mi occupo prevalentemente di UX/UI Design ma nutro grande passione per il business e il marketing online. Sono sul web da quando ho 13 anni e sono un freelancer con parecchi anni di esperienza.

Leave a Reply

Your email address will not be published.