16 Consigli per iniziare a guadagnare con Substack Newsletter

La guida definitiva per chi è nuovo al mondo delle newsletter con Substack (e a come utilizzarlo per guadagnare)

Dal giorno in cui ho iniziato a scrivere sul mio blog e a cercare di capire come ottenere risultati in questo settore, ho ricevuto sempre lo stesso consiglio: “inizia a creare la tua mailing list.

Confesso che non ho mai avuto il tempo di crearne una ma ora che ho molta più esperienza ho capito il potenziale.

Se vuoi fare un minimo guadagno facendo il blogger, devi innanzitutto creare una mailing list.

Allora perché non iniziare subito nel 2020?

Beh, creare una mailing list può essere un compito arduo per alcuni. Fortunatamente, esiste una società chiamata Substack che lo rende incredibilmente facile.

Ammetto che mi piace quando le cose semplici e veloci. Ecco perché ho scritto questa guida completa e pratica per i nuovi utenti intenzionati ad usare la piattaforma Substack.

Iniziamo!

Posso guadagnare con una newsletter Substack?

Guadagnare con Substack

Certo che sì! Ma non aspettarti di guadagnare subito milioni.

Cominciamo ponendoci alcune domande:

  • Il tuo obiettivo è lasciare il lavoro e iniziare una nuova carriera?
  • Stai cercando di creare una nuova attività secondaria per racimolare qualche soldo extra?
  • Vuoi solo iniziare a scrivere e creare contenuti per passione?

È importante individuare i nostri obiettivi prima di addentrarsi ulteriormente in Substack. Ma fortunatamente per noi, tutti e tre sono potenzialmente realizzabili sulla piattaforma!

Se sei nuovo coi blog e le newsletter in generale, dovresti anche essere consapevole che questo è un percorso lungo verso il successo.

Non diventerai ricco dall’oggi al domani, indipendentemente da ciò che il corso di e-marketing ti dice.

Per avere successo su una qualsiasi di queste piattaforme ci vuole:

Tempo + Ripetizione + Qualità = Successo

La buona notizia è che se segui i miei consigli sarai sulla buona strada per guadagnare con Substack. O anche potenzialmente ottenere guadagni da oltre  175.000 € al mese come  Robert Cotrell (dopo molti anni di duro lavoro di alta qualità, ovviamente).

Cambiare carriera

Se sei qui per iniziare una nuova carriera, sappi che ci vuole tempo.

Dal momento che per fare soldi in questo campo serve tempo, avrei potuto cimentarmi in questa impresa gradualmente mentre lavoravo per i miei clienti. Costruirmi mano a mano un pubblico, produrre con calma i contenuti e migliorare strada facendo.

Ma ho dovuto accelerare questo processo: infatti ora dedico quasi ogni giorno anche al mio blog e cerco di costruirmi un pubblico anche tramite newsletter.

Consiglierei quindi di farlo come secondo lavoro prima di dedicarsi esclusivamente a questo.

In ogni caso, inizia subito con guide come la mia per imparare le basi di ciò che vuoi fare. Ci sono molte informazioni a pagamento in giro, ma c’è ancora più materiale gratuito.

Ti darò tutte le basi per farti un’idea se Substack può fare per te oppure no, quindi leggi con attenzione!

Un lavoro secondario

Per coloro che vogliono usare Substack come fonte di guadagno extra (ma non principale), benvenuto!

Una delle cose belle delle newsletter è che non devi necessariamente lavorarci a tempo pieno. La scelta è completamente tua: puoi dedicarci 1 ora alla settimana come 20.

E poiché ci vuole tempo per fare soldi su Substack, ha senso fare un po’ di lavoro in modo costante, ogni settimana, per costruire lentamente una base di contenuti. Poiché si tratta di Substack e non di un normale blog, il tuo pubblico e il tuo seguito dovrebbero crescere parallelamente alla produzione di contenuti.

Scopriamo le basi di Substack e se questa è la piattaforma giusta per iniziare la tua attività di scrittura o podcast.

Sono qui giusto per divertirmi

Se stai solo cercando un modo per convincere le persone a scoprire le tue capacità di scrittura, Substack è il posto perfetto anche per questo.

  • È gratuito
  • È incredibilmente facile da navigare e configurare
  • Non ci sono penalità per aver saltato una o due settimane qua e là

Il fattore free-to-use è sicuramente un enorme vantaggio. E creare un blog personale su WordPress, ecc, può richiedere del tempo per imparare (o costi derivanti dal pagare qualcuno per farlo).

Le piattaforme Freemium facili da usare sono ottime per chi scrive per hobby. E chissà, forse le persone apprezzeranno il tuo lavoro abbastanza da permetterti di guadagnarci e viverci!

Quindi?

Per tutti e 3 i tipi di persone sopra, credo che Substack abbia un posto per loro. Tieni presente che ci vuole tempo per avere successo su questa piattaforma (o qualsiasi altra).

Ma se ti piace scrivere e ami che le persone vedano il tuo lavoro, probabilmente gli sarai fedele.

Prima che tu te ne accorga, potresti ritrovarti a guadagnare qualche centinaio di euro extra ogni mese (o potenzialmente molto di più in seguito).

Diamo ora un’occhiata ad alcuni fatti chiave su Substack per iniziare.

Statistiche di Substack

Statistiche Substack

Naturalmente, vogliamo tutti realizzare il sogno di essere in grado di guadagnarci da vivere scrivendo e creando contenuti. Ancora meglio se proviene dai blog post inviati ai nostri follower. Ma essendo una piattaforma gratuita, c’è un’ampia varietà di guadagni dalle newsletter su Substack.

E in più, la piattaforma è ancora all’inizio. Questa è una buona cosa perché i primi utenti vengono supportati molto di più dalle nuove piattaforme rispetto a chi arriverà dopo.

Ecco alcuni dati di Substack in termini di iscritti:

  • La società è stata lanciata nell’ottobre 2017, quindi puoi ancora sfruttare il vantaggio dei primi arrivati
  • Ci sono oltre 50.000 subscribers che pagano almeno 1 newsletter
  • Il 20% di tutte le newsletter offre una versione a pagamento
  • Ci sono milioni di lettori sulla piattaforma
  • E migliaia di scrittori
  • Purtroppo oggi è difficile trovare il numero esatto degli iscritti totali
  • Ha una Domain Authority di 68 secondo Moz (e 96 per Medium)
  • È probabile che la fascia dell’1% dei migliori scrittori stia, da sola, guadagnando la maggior parte dei soldi
  • Ma i 10 migliori scrittori sulla piattaforma guadagnano tra i 9.000 e i 170.000 euro al mese!

Perché scrivere newsletter su Substack?

Perché scrivere newsletter su Substack?

Per fare soldi, ovviamente! Ma in un modo migliore rispetto ad altre piattaforme. L’intera premessa di Substack è riportare il potere al singolo scrittore.

Molti di noi hanno fatto affidamento su piattaforme online per creare un pubblico e, si spera, monetizzarlo. Ma c’è un “rischio della piattaforma” che comporta potenziali problemi:

  • Il pubblico non viene trasferito su altre piattaforme
  • Le piattaforme possono chiudere e perderai quel pubblico per sempre (ad es. MySpace, Google+, Vine e così via)
  • Devi rispettare le regole di quella piattaforma o sarai costretto ad abbandonarla

Quindi, anche se Substack è una piattaforma in sé, l’intera missione è quella di darti, come creatore di contenuti, tutto il potere.

“Crediamo che scrittori, blogger, pensatori e creativi di ogni estrazione dovrebbero essere in grado di perseguire la loro curiosità, generando entrate direttamente dal proprio pubblico e alle loro condizioni.”

Cit. da Substack.

Ti danno quindi questo controllo chiave in più, rispetto ad altre piattaforme:

  • Puoi scaricare la tua mailing list ogni volta che vuoi.
  • Scegli quali post (email) sono gratuiti e quali vengono addebitati
  • È possibile impostare la quota di abbonamento se lo si vuole mettere a pagamento
  • Mantieni la proprietà di tutti i contenuti che crei (e puoi persino esportarli)
  • È un servizio gratuito! Spiegherò come fanno a guadagnarci loro più tardi.

Un’altra cosa davvero interessante è che non devi per forza inviare newsletter scritte. 

Substack ha una funzione podcast in base alla quale puoi utilizzare l’audio! Ecco una guida approfondita su questo.

In ogni caso, per chi cerca un modo divertente e veloce per iniziare a creare una nuova mailing list, Substack è un ottimo posto per iniziare.

Le persone guadagnano molti soldi con Substack?

Le persone guadagnano molti soldi con Substack?

C’è una quantità sorprendentemente grande di creatori e scrittori su Substack che guadagnano un sacco di soldi ogni mese.

Sono ancora scioccato quando vedo la sezione dei 25 migliori scrittori pagati su Substack. Il fatto che le persone vengano pagate migliaia, se non decine di migliaia di dollari al mese per una newsletter… è incredibile!

Ero curioso di vedere il background di alcuni dei maggiori scrittori e come hanno fatto ad accrescere i loro iscritti così rapidamente.

Ecco alcuni esempi di alcuni dei maggiori scrittori su Substack:

Bill BishopSinocism

Storia: Ha aperto nel 2011 un blog in Cina di notizie che non venivano mostrate in Occidente. Quando si è unito a Substack come uno dei loro primi creatori, aveva 30.000 veri fan. È interessante notare che il suo dominio non è “.substack”, probabilmente perché è il primo sulla piattaforma.

Livello: Il numero 2 su Substack

Stima delle entrate: Migliaia di subscribers che pagano 13 euro al mese. Possiamo presumere che le sue entrate lorde mensili siano comprese tra i 13.000 e i 115.000 euro.

Anthony PomplianoThe Pomp Letter

Storia: Ha iniziato a investire seriamente nel 2015 e a condividere le sue conoscenze tramite email con la famiglia e gli amici. In particolare, si concentra su “l’intersezione tra finanza, tecnologia, imprenditorialità ed economia”. Il suo sito web afferma che ha più di 45.000 membri nelle sue liste di posta elettronica (sia prima di Substack che dopo).

Livello: Il numero 6 su Substack

Stima delle entrate: Migliaia di abbonati che pagano 9 euro al mese. Possiamo presumere che le sue entrate lorde mensili siano comprese tra i 9.000 e i 86.000 euro.

Nadia Bolz-WeberThe Corners

Storia: Autrice di numerosi libri di successo, scrive e parla di mancanze personali, dipendenza, grazia, fede e qualunque altra cosa voglia. 

Livello: Il numero 8 su Substack

Stima delle entrate: Migliaia di abbonati che pagano 5 euro al mese. Possiamo presumere che le sue entrate lorde mensili siano comprese tra i 4.500 e i 39.000 euro.

Punti chiave:

  • Se hai già un grande seguito sui social media, via email o sul tuo blog, puoi partire col piede giusto.
  • Nicchie d’argomento. Tutte queste persone hanno un’area molto specifica di cui parlano.
  • Ci vuole tempo per costruirsi un seguito. La maggior parte delle persone di cui sopra hanno impiegato circa 5 anni prima di arrivare dove sono ora.
  • Newsletter gratuita. Creando prima una mailing list gratuita, questi scrittori erano ben posizionati per iniziare a far pagare contenuti extra dopo aver conseguito un certo seguito.

Quali sono alcune newsletter con rendimenti medi su Substack?

Quali sono alcune newsletter con rendimenti medi su Substack?

Ryan O’HanlonNo Grass in the Clouds

Nicchia: Football (Soccer)

Prezzo: 6 € al mese o 60 € all’anno

Storia: O’Hanlon è un podcaster e saggista sul tema del calcio. Il suo podcast si chiama “Infinite Football” ed era un senior editor di The Ringer.

Azeem AzharExponential View

Nicchia: tecnologia e umanità

Prezzo: 17 € al mese o 105 € all’anno. Ha un’offerta: acquista 3 anni per 256 €, acquista 11 anni per 850 € (da regalare)

Storia: scrittore e imprenditore prolifico, Azeem è anche membro del Consiglio del futuro globale del Forum economico mondiale sull’economia e la società digitali. Ha ricevuto molti riconoscimenti, anche dal fondatore di Spotify.

Seth SimonsHumorism

Nicchia: umorismo

Prezzo: 5 € al mese, 51 € all’anno o 130 € come contributore speciale

Storia: Seth era un assistente al montaggio di commedie presso Paste Magazine. Scrive di “intrecci tra commedia e lavoro”.

Cos’è esattamente Substack?

Cos’è esattamente Substack?

In poche parole Substack è una piattaforma di iscrizioni a newsletter

Un creatore di contenuti si unisce alla piattaforma gratuitamente e quindi invia i blog post come email ogni volta che lo desidera.

Se il creatore di contenuti desidera addebitare abbonamenti mensili per quegli articoli, può farlo. Diversamente può anche renderlo completamente gratuito.

La parte migliore è che è assolutamente gratuito aderire alla piattaforma e utilizzarla. Substack guadagna addebitando una percentuale (il 10%) di qualsiasi abbonamento a pagamento guadagnato dai produttori di contenuti.

Quindi, se la newsletter è completamente gratuita, lo è anche la piattaforma per il blogger.

È una società nuova, fondata nel 2017

È stata creata da Chris Best, Jairaj Sethi e Hamish McKenzie, tutti veterani della Silicon Valley.

Sono sicuro che questo dettaglio ha contribuito a garantire finanziamenti da artisti del calibro del prestigioso “incubatore” Ycombinator

In pochi anni hanno raccolto oltre 21 milioni di dollari e si ritiene inoltre che abbiano appena superato la soglia di entrate di 1 milione all’anno.

Non male per una società di newsletter che si basa su una premessa vecchia di decenni!

Qual’è il potenziale per un creatore di newsletter? Tanto per cominciare bassi rischi della piattaforma. Maggiore è la possibilità che Substack abbia successo, maggiori sono le possibilità anche per te.

È importante sottolineare anche che siamo ancora agli inizi. Se hai mai approfondito il motivo per cui alcune persone riescono a diventare grandi sulle piattaforme, uno dei modi più comuni è essere un “early adopter”.

Per le piattaforme che hanno successo nel lungo periodo, i primi a farne parte spesso saranno quelli con più followers in seguito, sempre che questi siano rimasti a lui fedeli.

Per quelli più curiosi sui fondatori, hanno fatto un AMA su Reddit nel 2018. È interessante ascoltare la loro prospettiva sulle cose, specialmente riguardo ad alcune delle domande più schiette.

Substack è ancora nelle fasi iniziali, ma con il suo successo dimostrato finora, è già un ottimo momento per registrarsi!

Iscriversi a Substack

Iscriversi a Substack
Homepage Substack.com

Iscriversi a Substack è un processo piuttosto semplice, in 7 passaggi e 5 minuti di tempo.

Basta andare qui e seguire i semplici passaggi. Per prima cosa scegli come vuoi iscriverti, con l’email o il tuo account Twitter.

Dopodiché, sono solo pochi altri passaggi per descrivere ciò che stai facendo e impostare la tua biografia, il nome dell’account, la newsletter, ecc.

Substack ha la sua utile guida con alcuni suggerimenti e trucchi per impostare al meglio il tuo account di Substack.

Dopodiché, hai alcune opzioni da considerare, ma puoi farlo anche in seguito. 

Puoi importare elenchi di email, post di blog da un’altra piattaforma e altre funzioni utili per cominciare.

Ti consigliamo inoltre di rendere la tua newsletter completamente gratuita all’inizio.

Chris Best, il CEO, ama definire la funzione di newsletter gratuita una forma di “generazione di seguito”. Definisce il tempo necessario per costruire un vasto pubblico (da 6 a 24 mesi idealmente) come il “periodo di incubazione” per un nuovo scrittore.

Ovviamente, se hai un grande seguito sui social media o anche su una newsletter già esistente, avrai un enorme vantaggio.

Come funziona la scrittura di una newsletter su Substack?

Come funziona la scrittura di una newsletter su Substack?

È qui che inizia il divertimento. Prova a pensare alla tua newsletter come a un blog + un mittente di posta elettronica. Scrivi un post sul blog (o lo importi) e poi viene inviato ai tuoi follower.

Quando crei il post, hai la possibilità di scegliere se sarà sotto gli abbonati gratuiti o quelli a pagamento, quindi tutto è sotto il tuo controllo.

Se desideri avviare una versione a pagamento della tua newsletter, ci sono alcune cose da considerare prima.

  • Quanti iscritti hai o sei stato in grado di importare attualmente?
  • Quanto stai cercando di guadagnare?
  • Il tuo pubblico è molto interessato a te? (Alto tasso di apertura delle email, più del 30%)

Substack afferma che un tasso di conversione del 10% dagli abbonati gratuiti a quelli a pagamento è considerato buono. Quindi, se stai cercando di guadagnare 500 euro al mese con una newsletter addebitata a 5 euro, avrai prima bisogno di partire da circa 1.000 iscritti gratuiti.

Non irrealizzabile, ma per un blogger nuovo di zecca, potrebbe volerci del tempo.

Devi anche considerare la tua strategia tra newsletter a pagamento e newsletter gratuita.

  • Vuoi che tutti i post ti vengano pagati? Ciò potrebbe limitare la tua capacità di ottenere nuovi iscritti.
  • Vuoi mettere gratuitamente tutti i tuoi migliori contenuti per guadagnare iscritti o renderli disponibili solo come contenuti a pagamento?
  • Offrirai sconti e offerte promozionali?
  • Darai lead magnets per le iscrizioni a pagamento? (es. un download gratuito del tuo ipotetico ebook su Kindle)

Hai anche molta flessibilità quando imposti il ​​prezzo.

  • Puoi impostare una tariffa mensile
  • Puoi impostare una tariffa annuale (solitamente scontata)
  • Puoi aprire uno speciale livello “Supporter” affinché i tuoi super fan paghino quello che vogliono al mese!

Puoi sempre offrire sconti per le iscrizioni. E come regola generale nel marketing, è meglio iniziare con un prezzo più alto che più basso. Alle persone va sempre bene quando riduci i prezzi, ma combattono con le unghie e con i denti quando cerchi di aumentarli.

Come puoi vedere, ci sono molte cose a cui pensare prima. Suggerirei di leggere la guida di Substack sui pagamenti come punto di partenza.

In che modo Substack paga le persone?

In che modo Substack paga le persone?

Quando arrivi al punto di avere un piano di abbonamento a pagamento per i tuoi lettori (e, si spera, alcuni lettori disposti a pagare!) puoi iniziare a fare soldi!

Substack utilizza Stripe come piattaforma di pagamento.

Questo ha di per sé vantaggi e svantaggi.

Non è troppo difficile registrarsi a Stripe, ma devi inserire molti dettagli personali. È ancora più semplice se ne hai già uno configurato, ovviamente.

Stripe è anche limitato ad alcuni paesi in questo momento a causa delle normative finanziarie: Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Irlanda, Italia, Giappone, Lussemburgo, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti.

Tuttavia, stanno aggiungendo più paesi ogni giorno. Hanno anche un programma beta per paesi come l’India. Puoi vedere l’elenco completo aggiornato qui.

Se sei nell’elenco dei paesi, puoi accedere all’area di registrazione a pagamento di Substack per eseguire la configurazione con Stripe. In alternativa, puoi andare sul sito di Stripe e farlo da solo.

Quanto a commissioni:

  • Substack è completamente gratuito per gli iscritti alla newsletter gratuita.
  • Quando inizia a guadagnare Substack dedurrà una commissione del 10% da tutto ciò che guadagni.

Cosa serve per avere successo su Substack?

Cosa serve per avere successo su Substack?

Scrivo questo tipo di articoli nella speranza di poter fare risparmiare molto tempo alle persone in quanto raccolgo tutte le informazioni utili in un unico posto.

Quindi, ovviamente, questo articolo non sarebbe completo senza un riepilogo di ciò che ho visto funziona per le persone su Substack.

  • Ottimizza la tua biografia: rendila divertente e interessante per il potenziale lettore
  • Metti il ​​tuo link Substack ovunque: sulla biografia dei tuoi social media, alla fine della tua firma email, ovunque tu possa pensare
  • Invita il tuo F&F: quale migliore modo per ottenere l’effetto virale su Substack se non invitare la tua famiglia e i tuoi amici o dare loro un codice promozionale gratuito per il tuo abbonamento a pagamento?
  • Sii coerente: se hai detto che pubblicherai una volta alla settimana, assicurati di farlo!
  • Alta qualità: qualunque sia la tua nicchia, sforzati di migliorare il tuo modo di scrivere per essere informativo e unico, con il tuo tocco personale
  • Avere una nicchia – Come ha visto dagli esempi di scrittori/podcaster sopra ognuno dovrebbe avere una propria nicchia. Purtroppo, una newsletter generalista potrebbe essere difficile da far crescere su Substack.
  • Trova un pubblico simile – Se stai scrivendo su un argomento ha senso uscire dove quel pubblico esiste già. Altre piattaforme, siti particolari, gruppi Facebook, ci sono molte community a cui partecipare e (in modo non aggrassivo) promuovere la tua newsletter.
  • Collabora con altri autori: se sei un fan del lavoro di un altro autore di nicchia simile, valuta la possibilità di metterti in contatto con lui per fare in modo che possiate promuovere reciprocamente i vostri contenuti. Questo può essere fatto su blog, newsletter o altre piattaforme. Tentar non nuoce!

C’è anche un ottimo thread di commenti Substack avviato. L’argomento è come le persone hanno sono arrivate ai loro primi 100 iscritti. Leggi qui!

I suggerimenti di cui sopra sono pensati per il blogger principiante. Se sei già stabilmente presente su un’altra piattaforma, sarà molto più facile attirare il pubblico.

  • Puoi importare elenchi di email in Substack
  • Prepara i tuoi follower con offerte e sconti per la newsletter
  • Chiedi loro aiuto per spargere la voce, ma fai attenzione a non inviare spam
  • Offri loro omaggi extra: ebook, post esclusivi, sconti speciali dedicati, e così via

Per quelli con una presenza e un seguito in espansione, faccio notare una cosa.

Nel momento in cui scrivo, il link canonico non cambierà su Substack, anche se importi i post del blog da altrove. Spero che ciò venga modificato in futuro, ma dovresti sapere che può influire sul tuo SEO se Google determina che i tuoi post sono contenuti duplicati. Se non sei pratico del mondo della SEO ti consiglio di leggere la mia guida a riguardo.

Un modo per aggirare questo problema è semplicemente pubblicare l’originale su Substack e importarlo su un’altra piattaforma in seguito. La maggior parte delle altre piattaforme ti consente di modificare il link canonico, per far felice Google.

Un altro metodo che ho visto è quello di dividere i post tra piattaforme diverse. Puoi inserire contenuti esclusivi su Substack con contenuti gratuiti che vanno altrove. Questo è un bel modo per costruire i tuoi piani a pagamento.

What’s next?

What’s next con substack

Se quanto descritto sopra ti sembra una bella storia (a me lo sembra non so voi), ti suggerisco di fare quanto segue come passaggi successivi:

  • Vai su Substack e cerca l’area di cui sei interessato a scrivere
  • Dai un’occhiata agli autori più popolari o esplora le diverse newsletter
  • Guarda cosa fanno, controlla i loro profili, bio, piani di pagamento ecc per quella nicchia
  • Trai le tue conclusioni su ciò che ritieni adatto a te e annotalo
  • Registrati (è facile e ci vogliono meno di 5 minuti)
  • Leggi il sottomenu “Risorse per gli scrittori” per altri articoli utili sull’impostazione della newsletter, sulla ricezione dei pagamenti, ecc
  • Inizia a scrivere, fare podcast e creare!
  • Non ti resta che diventare ricco, spero ti ricorderai di me.

Se vuoi scoprire altri modi o strumenti per guadagnare online ti consiglio di leggere questa guida completa su come avviare un business online

È tempo di ottenere followers, buona creazione di contenuti e buona fortuna su Substack!

Aryan Shirani

Hey sono Aryan e ho 26 anni! Mi occupo prevalentemente di UX/UI Design ma nutro grande passione per il business e il marketing online. Sono sul web da quando ho 13 anni e sono un freelancer con parecchi anni di esperienza.

Leave a Reply

Your email address will not be published.